Maggio 31, 2020

AFV

Libera la tua mente

Washington rettifica, in Siria probabilmente non c’è nessun forno crematorio

Sharing is caring!

IL DIPARTIMENTO DI STATO USA RETTIFICA: NESSUNA CERTEZZA DI UN FORNO CREMATORIO IN SIRIA
(di Giampiero Venturi)
La voce arriva direttamente da Washington. Il Segretario per le questioni del Medio Oriente Stuart Jones, in un briefing con la stampa, ha aggiustato il tiro rispetto alle recenti esternazioni del Dipartimento di Stato. Nella prigione governativa di Saydnaya in Siria, probabilmente non c’è nessun forno crematorio. Una parte dell’edificio, ristrutturato nel 2013, risulta semplicemente più caldo.

L’allarme era nato una settimana fa, ricalcando una denuncia di febbraio di Amnesty International, organizzazione particolarmente attiva quando si tratta di individuare responsabilità del governo di Damasco.

Continua…

Fonte: AMN

(foto: Amnesty International/SAA)

http://www.difesaonline.it/geopolitica/brevi-estero/il-dipartimento-di-stato-usa-rettifica-nessuna-certezza-di-un-forno