TERREMOTO – ACERBO (PRC): “LA MESSA IN SICUREZZA E’ LA VERA EMERGENZA. CORDOGLIO PER LE VITTIME”

“Il nostro cordoglio per le vittime del terremoto ad Ischia. E’ sconvolgente che per un sisma di questo tipo ci siano persone che muoiono e danni così ingenti – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – L’unica vera grande opera che servirebbe a questo Paese è la messa in sicurezza delle case, degli edifici pubblici e delle infrastrutture, e l’autentica “emergenza” è proprio questa. La frequenza degli eventi sismici rende evidente quanto sia colpevole l’ignavia della politica. Non ci dicano che i soldi non ci sono: li trovano per salvare le banche, per la TAV in Val di Susa o il terzo valico, per grandi opere inutili della lobby del cemento, per sempre crescenti spese militari, ma in Italia si continua a morire per terremoti di cui in altri paesi neanche ci si accorgerebbe. Basterebbe che i governi avessero a cuore la prevenzione di queste morti e la volontà politica di evitare questi bilanci tragici. Un grande piano per la messa in sicurezza creerebbe centinaia di migliaia di posti lavoro e salverebbe tante vite umane. Della prevenzione e cura del territorio è elemento imprescindibile la lotta contro l’abusivismo edilizio”.

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy