Il governo cubano è eccezionale nella preparazione e nella risposta a un disastro di una dimensione così grande come quello provocato dall’uragano Irma, ha detto Laura Melo, rappresentante del Programma Mondiale di Alimenti (PMA) delle Nazioni Unite nell’Isola.

La funzionaria ha detto in un’intervista esclusiva con l’Agenzia Cubana di Notizie che il PMA ha a Cuba 1.600 tonnellate di alimenti – collocati a La Habana, Cienfuegos e Santiago de Cuba – e pronti per essere distribuiti nelle zone più colpite dall’uragano.
Ha segnalato che la sua agenzia, che fa parte del sistema dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, è lieta di partecipare ai grandi sforzi del governo cubano che ha definito efficace e capace di rispondere a una situazione di catastrofe come quella che si sta vivendo attualmente.
A Cuba hanno la capacità di proteggere gli esseri umani e anche i beni necessari per recuperare le condizioni di vita,ha detto.
Ha ricordato che dopo il passaggio dell’uragano Matthew, il recupero è stato rapido perché il governo era pronto a farlo e, come in quell’occasione. il PAM è in grado di lavorare insieme allo Stato.
L’estensione dei danni provocati dall’uragano Irma è così grande che sono stati colpiti molti settori: abitazioni, infrastrutture, scuole, ospedali, il settore agricolo, l’industria, e quindi le esigenze sono ampie, ha detto la Melo, che ha anche sottolineato che il PMA è in contatto con le altre agenzie del sistema delle Nazioni Unite, per contribuire alla ripresa del paese.
Siamo disponibili a sostenere, con tutto il sistema dell’ONU, in altre aree, oltre agli alimenti, e stabilire priorità, secondo ciò di cui Cuba ha bisogno, ha ribadito.
Ha detto che il PMA attribuisce grande importanza al lavoro che viene fatto in tutto il territorio nazionale per i gruppi vulnerabili: bambini, anziani e donne in gravidanza che hanno bisogno di un equilibrio nutrizionale adeguato e ha offerto ulteriore sostegno affinché la nutrizione di queste persone non si deteriori.
Conosciamo le dimensioni di questa catastrofe naturale e la richiesta di alimenti per tutti coloro che sono stato colpiti, pertanto il PMA è già in coordinamento con l’ufficio regionale per mobilitare risorse aggiuntive.
Questo tipo di uragano – di categoria cinque nella scala Saffir-Simpson – ha sempre un grande impatto sulle capacità di immagazzinamento, perciò il PMA ha già disponibili cinque magazzini temporanei affinché il governo li utilizzi nella protezione degli alimenti da distribuire nelle comunità più colpite.
L’esperienza dei magazzini si è fatta durante l’uragano Matthew ed è stata molto utile perché si era persa completamente la capacità di stoccaggio degli alimenti, ha commentato.
L’uragano Irma al suo passaggio ha lasciato grandi danni materiali che attualmente stanno quantificando le autorità della Difesa Civile; e a causa del suo transito da est a ovest nella costa nord della nazione, ha lasciato conseguenze in quasi tutti i territori.
Autore: Jorge Legañoa Alonso – foto: Madelín Ramírez

Traduzione: Redazione di El Moncada

http://www.acn.cu/huracan-irma/28591-elogia-agencia-de-la-onu-respuesta-de-cuba-ante-huracanes-video

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy