Le truppe siriane hanno assunto il controllo completo della città di Deir Ezzor espellendo l’organizzazione terroristica ISIS. Lo ha riferito l’agenzia statale siriana SANA.

“Le forze armate, in cooperazione con le forze alleate, hanno completamente liberato la città di Deir Ezzor dalle grinfie dell’organizzazione terroristica Daesh”, ha dichiarato una fonte militare, utilizzando l’acronimo arabo per il gruppo terroristico ISIS .

Secondo la fonte, l’esercito siriano ha eliminato un gran numero di terroristi, inclusi i suoi leader e membri stranieri, ha distrutto le sue armi, centri di comando e sequestrato i suoi depositi di munizioni. “Le unità di ingegneria dell’Esercito continuano ad ispezionare strade, piazze e edifici nei quartieri di Deir Ezzor per eliminare le mine ei dispositivi esplosivi installati dai terroristi nella regione”, ha aggiunto il funzionario militare.

I terroristi hanno assediato per anni un’enclave governativa nella città fino al sollevamento dell’assedio da parte dell’esercito siriano all’inizio dello scorso settembre, iniziando una battaglia per liberare le aree controllate dai terroristi.

Il recupero della città siriana costituisce una sconfitta significativa per l&#

39;ISIS, dal momento che il gruppo terroristico vede che il suo “califfato” auto-proclamato si sgretola e perde quasi tutte le sue fortezze urbane.

Deir Ezzor, situata sulla sponda occidentale del fiume Eufrate, è la città più grande e più importante della Siria orientale. È il maggior centro della produzione petrolifera del paese arabo.

  • Il 5 settembre scorso l’esercito siriano riuscì a rompere l’assedio intorno alla città di Deir Ezzor, occupata dallo Stato islamico dal 2014.
  • La lotta delle truppe del governo siriano è stata sostenuta dalla Russia, dall’Iran e da gruppi combattenti di volontari afghani e palestinesi, senza dimenticare il contributo della Resistenza libanese, Hezbollah.
  • La liberazione di Deir Ezzor resterà legata all’eroico Generale della 104a Brigata aviotrasportata dell’Esercito siriano, Essame Zahreddine che dal 2014 ha difeso eroicamente in prima linea con i suoi soldati la città dall’assedio dell’ISIS. Zahreddine rimasto ucciso, lo scorso 18 ottobre, per lo scoppio di una mina lasciata dai terroristi dell’ISIS nei pressi dell’Isola di Saqr a Deir ezzor.

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-lesercito_siriano_ha_liberato_totalmente_dallisis_la_citt_di_deir_ezzor/8_22008/

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy