Dallo Statuto dei Lavoratori al Decreto Dignità

Peter

Anni di militanza politica iniziati con il PDS hanno portato la sua deriva sinistroide passando per PD e PDCI ad aderire per un breve periodo anche a Rifondazione Comunista per poi lasciar perdere... Per oltre 10 anni ha fatto sindacato nella FIOM , con grande amarezza anche questa esperienza si è conclusa. Credo che "bisogna saper scegliere in tempo, non arrivarci per contrarietà" (Eskimo, Francesco Guccini). Perchè scrive? Forse perchè "sta ancora a rosicà", forse perchè vede troppa gente che sta male e troppa che non capisce la realtà che viviamo plagiata da un'informazione farlocca.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Francesco Cecchini ha detto:

    Non si sono ascoltati i sindacati e i lavoratori che evidenziavano i rischi per l’occupazione. Salvini in materia economica in questo caso ha lasciato mano libera ai Cinque Stelle, che stanno dimostrando tutta la propria inadeguatezza con una impostazione ideologica, ricevendo lo stesso “favore” in materia di immigrazione. Purtroppo a rimetterci per le conseguenze di questo patto scellerato non saranno Di Maio o Salvini, ma quei lavoratori a cui non verrà rinnovato il contratto a tempo determinato o che magari saranno nuovamente assunti a nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *