Settembre 19, 2020

AFV

Libera la tua mente

COLOMBIA. I CAMBI DI DUQUE ALL’ACCORDO DI PACE.

Sharing is caring!

Francesco Cecchini

URIBE E DUQUE NEL 2016 CONTRO L’ACCORDO DI PACE.

I cambi che Ivan Duque propone all’Accordo di Pace tra governo e FARC-EP a differenza delle dichiarazioni fatte in campagna elettorale sembrano non incidere sostanzialmente nel contenuto di quanto è stato accordato. In una nota del 28 agosto  Juanita Vélez su La Silla Vacia ha scritto che il Comissario per la Pace, Miguel Ceballos,  ha chiarito che le  modiiche all’accoro di la pace dell’ Avana dell’accordo che hanno annunciato e che , sono più simboliche che reale.

Nella sua ultima visita all’ONU, a New York, il ministro degli Esteri colombiano Carlos Holmes Trujillo ha rivelato che sono stati discussi i punti che il governo del presidente Ivan Duque cerca di modificare degli accordi di pace con le FARC-EP.

In breve, sono quattro punti che saranno rivisti e modificati:

La modifica della connessione tra ribellione, rapimento e traffico di droga.

Gli ex guerriglieri condannati per crimini contro l’umanità non potranno assumere un incarico politico.

 Gli ex guerriglieri che continuano con attività legate al traffico di armi, al riciclaggio di denaro e al traffico di droga perderanno i benefici.

Infine, che l’eradicazione delle colture di droga avrà un carattere obbligatorio da ora in poi.

Comunque è da vederee se il partito FARC condivide l’ottimismo del Comissario per la Pace, Miguel Ceballos, che le 4 modifiche sono simboliche e non sostanziali

Va sottolineato che il Governo di Duque sta revisando il convenio tra la Comissione della Verità e le Forze Armate.