Guerra economica, Petro e il futuro del Venezuela per superare l’attacco imperialista delle sanzioni contro il paese. Questi i principali temi oggetto di discussione dal Prof. Vasapollo e Rita Martufi, in rappresentanza del Cestes (centro studi dell’Usb) e della Rete degli intellettuali in Difesa dell’umanità, con i membri del governo, dell’Assemblea costituente e della società civile venezuelana. Villegas, ministro della cultura, Pasqualina Curcio e Adan Chavez, fratello del Comandante, gli ultimi importanti incontri avuti a Caracas.

Il peso della guerra economica, massmediatica e psicologica contro il Venezuela è tremenda e si cerca di piegare il popolo creando difficoltà indicibili, prosegue il Professore della Sapienza. “Mancano dai supermercati tutti quei di prima necessità, farina uova medicine, che vengono accaparati dalle criminalità oligarchiche legate alla Colombia, vengono dollarizzati prima di essere messi sul mercato ad un prezzo altissimo per piegare il popolo e la rivoluzione bolivariana”, ha sottolineato Vasapollo.

“La situazione è brutta perché ci sono le sanzioni Usa, quelle dell’Ue e le minacce della Colombia alla frontiera”, prosegue Vasapollo. “Dopo l’elezione di Bolsonaro, del fascista Bolsonaro in Brasile, l’accerchiamento è tanto contro i processi rivoluzionari e queste situazioni possono determinare incidenti voluti per giustificare un’invasione criminale da parte degli Stati Uniti. Stiamo lavorando molto in questi giorni con il governo per migliorare la risposta contro le sanzioni e sulla nuova criptomoneta, il Petro. Bisogna trovare soluzioni economiche efficaci e fare attenzione con quello che stanno facendo governi servi e fascisti come quelli del Brasile”, ha concluso Vasapollo.

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_denuncia_del_prof_vasapollo_da_caracas_stanno_creando_le_condizioni_per_poter_giustificare_un_intervento_armato_contro_il_venezuela/82_26077/

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy