Nella domanda non si parla mai di sequestro di persone (che è l’accusa) ma di ‘ritardato sbarco’. Ma se fosse stato un ‘ritardato sbarco’ non sarebbe intervenuta la magistratura.

Come ben sanno i sondaggisti, quelli che si occupano di comunicazione e gli psicologi sociali, una domanda formulata in un modo piuttosto che in un altro orienta la risposta.
E la Casaleggio Associati in accordo con Ponzio Di Maio cosa ha fatto? 
Ha scelto di appiattirsi sulla linea pro-Salvini voluta dai miracolati del governo che per non perdere la poltrona hanno già perso la faccia e tradito tutti i proclami fatti in questi anni su onestà e impunità dei governanti.
Così la domanda furbescamente recita: “Il ritardo dello sbarco della nave Diciotti, per redistribuire i migranti nei vari paesi europei, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato? – Sì, quindi si nega l’autorizzazione a procedere – No, quindi si concede l’autorizzazione a procedere”. 

Continua…

https://www.globalist.it/politics/2019/02/17/truffa-m5s-il-quesito-sulla-diciotti-scritto-in-modo-fuorviante-per-salvare-salvini-2037567.html

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy