Ottobre 28, 2020

AFV

Libera la tua mente

Giustizia per il popolo Mapuche

Sharing is caring!

Argentina Finita l’udienza, pugni alzati, e sollievo diffuso al grido di “Santiago Maldonado, presente!”, “Rafael Nahuel presente!”.

È successo che la giudice Karina Estefania ha assolto i membri gruppo Pu Lof en Resistencia dal reato di usurpazione e di furti di bestiame di cui li avevano accusati la corporazione della famiglia Benetton e la provincia di Chubut. Questa era stata la accusa madre utilizzata dal Ministro della Sicurezza di Macri Patricia Bullrich, per accusarli di terrorismo ed di far parte del gruppo RAM, tesi respinta dal giudice che li ha assolti.

La sentenza è una grave battuta d’arresto per i piani criminalizzanti del governo Macri, della Provincia Chubut, e dei servitori dei proprietari terrieri della Patagonia al cui servizio mettono le loro forze repressive, le loro leggi e i loro tribunali.

“Hanno sempre detto che non appartengono alla RAM e non ho alcun motivo per non credere loro”, ha detto la giudice, che ha anche ordinato l’istituzione di un dialogo sia con il governo provinciale che con tutte le parti coinvolte, per risolvere i problemi territoriali di questa regione.

Durante le udienze del processo, ci sono stati diversi testimoni della polizia di Chubut che hanno confessato di aver ricevuto pressioni direttamente dalla Compagnia per avanzare accuse contro la comunità.

Questo processo per usurpazione non era un processo qualsiasi. È stato utilizzato dalla Bullrich per costruire il suo castello accusatorio contro la organizzazione RAM presentato nel dicembre 2017 insieme a vari governatori della Patagonia.
Il ministro ha lavorato a questa linea di persecuzione – affine all’Ambasciata statunitense secondo un rapporto del 2005, che poneva l’indigenismo come “nuova minaccia” – dal febbraio 2016. In quei primi incontri di febbraio, gli uomini d’affari rurali della Patagonia avevano chiesto espressamente al funzionario la repressione dei Mapuche, e lei ha agito di conseguenza.

Infine, il magistrato ha riconosciuto il genocidio implicito dalla Campagna del deserto e il diritto dei popoli indigeni a rivendicare i loro territori ancestrali.

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana

https://www.pagina12.com.ar/181844-cayo-otro-montaje-de-benetton-y-patricia-bullrich

http://www.laizquierdadiario.com/Reves-para-Benetton-y-Bullrich-la-Pu-Lof-Cushamen-fue-absuelta-en-juicio-por-territorio