Riceviamo e pubblichiamo

“I nostri avversari politici non sono da ricercare solo nelle destre oppure nei populismi, nella Lega oppure nel M5S, in Berlusconi, in Meloni, ma anche nei liberismi i quali vanno dalla Bonino al Partito Democratico, il quale si continua a volerlo definire come un partito di sinistra”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “Se il socialismo è sinistra mentre la sinistra può anche non essere socialista, sicuramente il PD non è né l’uno né l’altro. E’ un partito liberista che in questi anni ha contribuito alla distruzione dei diritti dei lavoratori e dello stato sociale.”

“Siamo, quindi, antitetici al PD e culturalmente, prima che politicamente, lontanissimi da esso. Diciamo molto chiaramente, perciò, che mai si verificherà una nostra alleanza con il PD. Mai ci vedrete nella lista o in coalizione con i democratici, dalle elezioni comunali alle elezioni politiche ed europee. Non siamo solo antiliberisti ma lavoriamo alla trasformazione strutturale della società, la quale richiede un ripensamento profondo dei processi produttivi e distributivi della ricchezza per e nell’interesse delle comunità.”

“Il socialismo è una cosa seria”, conclude Santoro, “e non può essere svenduto alla corte di chi ritiene che il privato sia meglio del pubblico; alla corte di chi in questi anni ha contribuito a rendere l’Italia e l’Europa più povera, più diseguale, più oppressa dai poteri forti e dalle multinazionali.”

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy