Ottobre 26, 2020

AFV

Libera la tua mente

Usa contro il Venezuela in aperta violazione della Convenzione di Vienna

Sharing is caring!

In aperta violazione dell’articolo 35 della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche, il governo degli Stati Uniti ha negato al Venezuela la possibilità di nominare uno Stato Protettore della sua ambasciata a Washington.

Il ministro degli Esteri Arreaza ha ricordato che il Segretario di Stato del paese nordamericano in passato ha nominato la Svizzera cone Stato Protettore della sua ambasciata in Venezuela, quindi è ingiustificabile che adesso Washington non accetti la stessa misura di cui in passato ha beneficiato e che è contemplata nell’articolo 35 della Convenzione di Vienna.

In questo senso, il ministro ha avvertito che con questa decisione unilaterale i cittadini con doppia cittadinanza e gli americani residenti nel paese sudamericano non sono protetti e non possono accedere all’assistenza consolare corrispondente.

“La risposta delle autorità degli Stati Uniti è stata quella che non vogliono accettare di avere un accordo di protezione a favore del Venezuela che comprenda archivi, immobili ed edifici, perché secondo loro quei beni non sono dell’attuale governo di Nicolás Maduro”, ha detto Arreaza.

Nonostante che gli Stati Uniti non riconoscono il governo legittimo del Venezuela, questo non esenta la Casa Bianca dal garantire il rispetto della Convenzione di Vienna, in vigore dal 1961.

L’articolo 35 del trattato sottolinea che “lo Stato ricevente è tenuto a rispettare e proteggere i locali della missione e lo Stato d’invio può affidare la custodia dello stesso a uno Stato terzo accettabile per lo Stato di residenza”.

Il governo del presidente Nicolás Maduro ruppe le relazioni diplomatiche con Washington dopo aver saputo della partecipazione aperta degli Stati Uniti al tentativo di colpo di stato del 23 gennaio 2019.

Dopo che le rispettive delegazioni lasciarono la propria sede diplomatica in entrambi i paesi, la destra venezuelana a Washington ha cercato di ottenere il controllo dell’ambasciata, che è stata difesa da attivisti statunitensi per quasi un mese.

I membri del collettivo chiamato Collettivo di Protezione della Ambasciata, che avevano ricevuto l’autorizzazione il governo venezuelano sono stati finalmente evacuati in un raid della polizia che ha violato l’articolo 22 della Convenzione di Vienna, che garantisce l’inviolabilità delle missioni diplomatiche.

Traduzione: rete solidarietà rivoluzione bolivariana

https://www.telesurtv.net/news/eeuu-venezuela-estado-protector-embajada-convencion-viena-20190703-0032.html