Agosto 10, 2020

AFV

Libera la tua mente

Colombia: assassinata ex guerrigliera FARC. 191° omicidio in tempo di pace

Sharing is caring!

L’ex combattente delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC), Astrid Conde, è stata uccisa giovedì scorso a Bogotà, è il primo crimine di questo tipo che si verifica nella capitale del paese sudamericano, secondo quanto riferito dalle FARC, dopo l’abbandono della lotta armata e trasformatesi in partito politico in base agli accordi di pace.

In un messaggio pubblicato giovedì sera sul social network di Twitter, il partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC) ha indicato che il crimine dell’ex combattente e poi prigioniera politica si è verificato all’ingresso della sua casa situata nel settore di El Tintal, nel sud-ovest della città.

“Denunciamo davanti alla Colombia e al mondo lo sterminio contro di noi, agli occhi di un governo indolente, con una campagna di ostacoli e stigmatizzazione. #DuqueBlocchiLoSterminio “, ha dichiarato l’istituto politico nel tweet.

Il corrispondente teleSUR in Colombia, Hernán Tobar, ha dichiarato in un messaggio su Twitter che con l’omicidio di Conde “sono già 191 gli ex combattenti caduti sotto le pallottole assassine di coloro che non vogliono la pace per la Colombia”.

Il settimanale “Voz”, nel frattempo, menzionava che la Corporazione di Solidarietà Giuridica, che difendeva Astrid Conde, ha rilasciato una dichiarazione in cui si rammarica dei fatti e ritiene lo Stato responsabile per l’assenza di garanzie per gli ex combattenti che sono all’interno del processo di reintegrazione nella società.

La Corporazione di Solidarietà Giuridica ha sottolineato che Count era inserita nel processo di reintegrazione, studiando e sviluppando il suo progetto di vita nella capitale. Faceva parte del gruppo femminile Difesa e Diritti.

Trduzione rete dolidarietà rivoluvione bolivariana

https://www.telesurtv.net/news/colombia-asesinato-excombatiente-farc-astrid-conde-20200306-0001.html