Maggio 28, 2020

AFV

Libera la tua mente

L’Iran lancia un appello al mondo intero per formare un fronte comune contro le sanzioni statunitensi

Sharing is caring!

Il ministero degli Esteri iraniano invita i paesi del mondo a formare un fronte comune contro l’unilateralismo e le sanzioni statunitensi che impediscono di poter lottare contro la diffusione del coronavirus.

“È necessario che il mondo si svegli e metta fine al suo unilateralismo [in riferimento agli Stati Uniti] e alle violazioni del diritto internazionale”, ha dichiarato oggi il portavoce del ministero degli Affari esteri iraniano, Seyed Abás Musavi.

Dopo aver elogiato la  decisione di otto paesi, consistente nell’inviare una lettera al Segretario Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) , Antonio Guterres, per avvertirlo dell’impatto negativo delle sanzioni unilaterali sugli sforzi internazionali per contenere virus mortale noto come COVID-19, il portavoce si è scagliato contro gli Stati Uniti. per imporre le loro leggi e sanzioni ingiuste alle altre nazioni.

“Speriamo che i paesi colpiti dalle sanzioni e persino quegli stati liberi e indipendenti che non tollerano l’unilateralismo statunitense, formino un fronte comune e prendano misure per fermare le molestie statunitensi” , ha aggiunto.

Musavi insiste sul fatto che la comunità internazionale deve porre fine alle “sanzioni unilaterali, crudeli e disumane” che gli Stati Uniti ha imposto sia l’Iran che molti paesi indipendenti nel mondo, e non solo ora, quando affrontiamo la diffusione globale del nuovo coronavirus, ma sempre.

Il governo degli Stati Uniti ha rifiutato di allentare le sanzioni contro l’Iran anche quando questo paese è in piena emergenza per l’epidemia di COVID-19. Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato nuove sanzioni contro l’Iran giovedì scorso contro 15 persone e cinque entità iraniane questa volta.

Le autorità iraniane hanno ripetutamente denunciato l’impatto negativo del “terrorismo economico” di Washington contro il settore sanitario iraniano e  hanno invitato le Nazioni Unite a chiedere agli Stati Uniti la revoca di tutte le sanzioni  illegali che ha imposto all’Iran.

Teheran afferma che le sanzioni statunitensi impediscono l’accesso del paese persiano alle medicine  e alle attrezzature mediche necessarie per combattere la malattia, e insiste sul fatto che Washington mente quando offre aiuti umanitari a Teheran, mentre allo stesso tempo inasprisce le sanzioni e impone restrizioni illegali all’Iran.

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-liran_lancia_un_appello_al_mondo_intero_per_formare_un_fronte_comune_contro_le_sanzioni_statunitensi/82_33883/