Maggio 28, 2020

AFV

Libera la tua mente

Ecuador. Coronavirus il disastro del presidente Moreno, cadave abbandonati per strada

Sharing is caring!

Cadaveri contaminati dal coronavirus giacciono in strada in #Ecuador senza che nessuno li raccolga.
È il disastro finale del presidente traditore #Moreno, lo stesso che subito dopo il suo insediamento decise di capovolgere il mandato degli elettori di sinistra che lo avevano eletto presidente e che strinse alleanze col Fondo Monetario Internazionale, cacciò i medici cubani, firmò con gli Stati Uniti un accordo per una base militare alle Galapagos, chiuse i rapporti diplomatici col Venezuela di Maduro, imprigionò il vice presidente Glass e denunciato l’ex presidente Correa, oltre a permettere l’arresto di Julian Assange che era rifugiato nella ambasciata dell’Ecuador a Londra.

Dopo essere stato il primo paese sudamericano con casi positivi al coronavirus, l’epidemia è esplosa a causa della totale assenza di misure di prevenzione e ad un sistema sociale smantellato in 2 anni di governo filoliberista.

Ieri il governo ha riconosciuto le difficoltà nel rimuovere i corpi dei defunti nelle loro case e negli ospedali.
Video girati dai dipendenti, mostrano i corpi allineati a terra avvolti in sacchi di plastica neri e abbandonati in attesa di decidere cosa fare.

Di fronte al caos ed all’assenza di numeri certi sulle morti nel paese, la proposta era di allestire una fossa comune su cui poi sarebbe stata posta una lapide collettiva.

È di ieri la notizia che di fronte all’indignazione generale, il governo avrebbe deciso di non procedere con la fossa comune ma di dare una sepoltura degna ai cadaveri.
Al momento è tuttavia ancora una intenzione (secondo link).

https://twitter.com/jralroq22/status/1244765652319121411
https://twitter.com/PedritoExtranja/status/1243535637430644738

Ricordiamo come Moreno, entrando a far parte del Gruppo di Lima, fosse uno dei più agguerriti accusatori di Maduro arrivando ad aderire all’embargo contro quel paese, ad interrompere i trattati commerciali con il Venezuela, fino ad uscire ed a sfrattare dalla sua sede di Quito l’Unasur, l’Unione regionale creata da Chávez per favorire gli scambi tra i paesi che non volevano sottostare ai diktat commerciali e alle tassazioni di Washington.

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana

https://elcomercio.pe/mundo/latinoamerica/coronavirus-en-ecuador-cadaveres-de-personas-yacen-en-las-calles-de-ecuador-ante-la-emergencia-por-el-covid-19-guayaquil-videos-noticia/

https://www.eluniverso.com/noticias/2020/03/30/nota/7800225/coronavirus-no-habra-fosa-comun-guayaquil-gobierno-anuncia?device=mobile