In un’intervista a La Stampa di oggi, l’ex ministro delle finanze greco dichiara come l’Italia possa salvarsi solo con Eurobond trentennali


“Qualcuno dirà che l’Europa finalmente si sta muovendo veloce. Ma la direzione è sbagliata”. A dirlo è Yanis Varoufakis, ex ministro delle Finanze greco e leader del movimento progressista paneuropeo DiEM25, in un’intervista su La Stampa.


“Bisogna – sostiene – che la Bce emetta eurobond trentennali. Solo così l’Italia si salva. Altrimenti già tra un anno Bruxelles sarà pronta a chiedere politiche di austerity, come ha fatto con noi in Grecia”.


Secondo Varoufakis la proposta dell’Ue non è un passo decisivo ma “eravamo a un incrocio: da una parte l’integrazione finanziaria e politica, dall’altro lo sgretolamento dell’Ue. E abbiamo preso la direzione sbagliata”.


Sono tre le proposte che avanza Varoufakis: “Eurobond trentennali emessi dalla Bce, un piano di investimenti veicolati dalla Bei, un Green Deal di 500 miliardi l’anno e l’helicopter money, soldi a pioggia ai cittadini, come ha fatto Trump. Solo così affronteremo i costi della crisi economica senza scivolare nell’austerità”. 
Sintesi dell’intervista tratta da Quoted Business

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-yanis_varoufakis_tra_un_anno_bruxelles_chieder_allitalia_le_politiche_di_austerity_come_a_noi/11_35229/

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy