Francesco lavorava in un supermercato di Casalpusterlengo in provincia di Lodi, una delle prime zone rosse. È stato licenziato dopo aver contratto il coronavirus sul posto di lavoro.
Il motivo? Troppi giorni di malattia. Nonostante il congedo per #Covid, previsto dal decreto #CuraItalia, e dopo 30 anni di carriera. A soli 17 mesi dalla pensione.
Una totale assurdità. Le imprese pensano di poter trattare i lavoratori come oggetti di consumo, da scartare quando non servono più. Non è così.
Voglio esprimere tutta la mia vicinanza a Francesco, sono convinto che la vertenza sindacale contro questo, ennesimo, licenziamento illegittimo andrà a buon fine.

Nicola Fratoianni SI

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy