Ottobre 27, 2020

AFV

Libera la tua mente

ONU. La Libia non è un porto sicuro

Sharing is caring!

L’#ONU ha ufficialmente riconosciuto che la #Libia non può essere considerata un porto sicuro perché in tutte le strutture di detenzione le condizioni di vita sono “orrende, crudeli, disumane e degradanti”. I detenuti sono regolarmenti sottoposti a tortura, maltrattamenti e violenza sessuale. Una sistematica violazione dei diritti umani.

È inaccettabile che l’#Italia e l’#UnioneEuropea collaborino con questi criminali.
Dimostriamo di avere una dignità.
Cancelliamo ogni collaborazione con la guardia costiera libica, abroghiamo i decreti sicurezza e istituiamo un sistema di accoglienza e redistribuzione diffuso dei migranti, tra tutte le regioni e gli altri paesi europei.

Nicola Fratoianni SI