A 4 giorni dalla vittoria del Movimento per il Socialismo alle elezioni boliviane, il governo golpista, presieduto da Jeanine Áñez, ha chiesto agli Stati Uniti i visti per alcune centinaia di persone che vogliono fuggire dal paese per recarsi in un altro da cui potrebbero evitare l’estradizione.

Il giornalista della rete di notizie statunitense NBC, Tom Brokaw, ha riferito ieri di una lettera della Áñez, in cui ha richiesto 350 visti al governo degli Stati Uniti per i funzionari del suo governo.

Il rapporto, citato dalla piattaforma di comunicazione Resumen Latinoamericano, indica che il motivo di questa richiesta è la preoccupazione che il governo boliviano de facto nutre il timore di essere sottoposto a procedimenti giudiziari dal governo del neo presidente eletto, il socialista Luis Arce, per i crimini compiuti nei 12 mesi passati.

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana

https://www.hispantv.com/noticias/bolivia/480059/anez-visas-eeuu-arce-mas

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy