La camera bassa del parlamento francese sta discutendo su un disegno di legge sulla sicurezza che consentirebbe l’incarcerazione di persone che pubblicano immagini di agenti di polizia con “l’intento di arrecare loro

I critici, compreso il difensore civico francese per i diritti umani, hanno affermato che la misura danneggerebbe le libertà di stampa.

Chi dovesse pubblicare tali immagini rischierebbe fino a un anno di prigione e una multa di 45.000 euro in base alla proposta di legge sostenuta dai legislatori del partito del presidente Emmanuel Macron, La République En Marche (LREM), che ha la maggioranza all’Assemblea Nazionale.

Tra i sostenitori del provvedimento vi è il ministro dell’Interno Gerald Darmanin, anch’egli esponente della formazione politica di Macron.

Parlando la scorsa settimana, ha detto che è necessario perché gli agenti “sono costantemente minacciati nella loro vita personale” dopo essere stati identificati e perché ci sono “richieste di stupro di agenti donne”.

Ha minimizzato qualsiasi impatto per i giornalisti, dicendo che “ovviamente saranno ancora in grado di filmare qualsiasi intervento della polizia”.

Ma il difensore civico francese per i diritti umani, Claire Hedon, ha affermato che il disegno di legge comporta “rischi significativi di indebolimento dei diritti fondamentali”, compresa la libertà di stampa.

“La pubblicazione di immagini relative agli interventi di polizia è legittima e necessaria per il funzionamento democratico”, ha affermato.

I critici di questo disegno di legge liberticida affermano che comporterà una “massiccia” autocensura e sostengono che le immagini pubblicate online aiutano a smascherare gli errori e la brutalità della polizia.

Dicono che la misura metterebbe in pericolo giornalisti e citizen-journalist, soprattutto durante in quelle manifestazioni dove si verificano atti di violenza.

Per questo motivo i sindacati dei giornalisti e gli attivisti per i diritti umani protestano a Parigi davanti all’Assemblea Nazionale.

Di Red

„Per ottenere un cambiamento radicale bisogna avere il coraggio d'inventare l'avvenire. Noi dobbiamo osare inventare l'avvenire.“ — Thomas Sankara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy