Blandine Sankara al CSOA Angelina Cartella di Reggio Calabria il 25 maggio 2010

Blandine Sankara, sorella dell’ex presidente del Burkina Faso assassinato nel 1987, parla della rivoluzione burkinabé e di ciò che ha significato per lei e per tutto il paese dell’Africa occidentale.

Oggi la signora Sankara è presidente dell’associazione Yélémani (Cambiamento) la cui missione è: “Partendo dalle inadeguatezze, minacce e limiti rilevati sulle attuali strategie per la promozione dei prodotti locali, Yelemani lavora nella realizzazione della sovranità alimentare attraverso la promozione di risorse culinarie, culturali ed ecologiche del territorio del Burkinabé”.

 Qui l’articolo originale sul sito del nostro

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy