Di Lenny Bottai 

Ieri sera il TG2 ha toccato veramente il fondo, e credo che tutti, ambasciata cubana in primis, insieme dobbiamo iniziare a chieder conto delle meschine fandonie riversate su

In un servizio sulle dimissioni di Raul Castro da segretario del PCC, si sono dette le peggiori infamie e porcherie inascoltabili, figlie della disinformazione e della delazione più schifosa. Si parlava della “dinastia Castro” che comanda l’isola da tempo, arricchendosi e relegando la popolazione alla fame. Con ignoranza assoluta si è dato l’impressione addirittura che Raul governasse l’isola ed avesse abdicato <<il regno>> a Canel Diaz (oltreché delatori pure ignoranti!). 

Si è detto che è una dittatura sanguinaria e feroce (?) che incarcera per reati d’opinione, dove i “diritti civili sono calpestati, da chi reprime e punisce il dissenso” (fonte human rights watch,nella foto prima pagina del loro sito). Quindi che la dinastia Castro ed il comunismo hanno ridotto Cuba in povertà assoluta, grazie ad un’economia di stato che ha ridotto il popolo alla fame mentre milioni di persone fuggivano in America “preferendo di morire affogati o divorati dagli squali”. 

Tutto per voce della giornalista Anna Mazzoni. 

Io, siccome la Rai2 è un servizio pubblico, non voglio che i miei soldi del canone vadano per queste bugie colossali, perché non si tratta neppure di un’opinione (pessima) ma di una seria di bugie conclamate. 

La giornalista ha compiuto una disinformazione penosa, oltretutto omettendo che Cuba soffre un blocco economico infame dagli USA, che comunque affronta con dignità da sessant’anni ed in piena pandemia è riuscita addirittura ad inviarci medici perché ha una sanità che fa invidia al mondo. 

La RAI, per quanto mi riguarda, con questo servizio a ridosso degli aiuti dei medici cubani, peraltro di una brigata creata dallo stesso Fidel (quella contro le pandemie), ha toccato il fondo.

Siccome questi signori godono dei nostri soldi, grazie al canone che gli sborsiamo per imposizione, io rivendico che non voglio che i miei soldi vadano a questa TV spazzatura. Una TV che nel servizio dopo ha lustrato la famiglia reale inglese con un lungo e “toccante” servizio sul Principe Filippo, iniziato con una bella inquadratura ai suoi gioielli (di Raul e Fidel non li avrebbero trovati), rampollo di una famiglia a capo di una nazione che ha colonizzato mezzo mondo e schiacciato la libertà di popoli che rivendicavano la libertà veramente dal dominio britannico. 

Vi prego di unirvi e ripubblicare, di impestare le pagine e i siti della RAI. I miei soldi non vanno alla propaganda fatta di disinformazione atlantista.

Link.

Servizio n14 TG 20:30 del 17 aprile sito http://www.tg2.rai.it/

http://www.tg2.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-70b0ce82-8206-490b-a792-9f31c97b1c53-tg2.html#p=0

Da

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-dimissioni_di_raul_castro_le_incredibili_fake_news_del_tg_2_contro_cuba/39130_40812/

Di Red

„Per ottenere un cambiamento radicale bisogna avere il coraggio d'inventare l'avvenire. Noi dobbiamo osare inventare l'avvenire.“ — Thomas Sankara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy