Dicembre 1, 2021

AFV

Libera la tua mente

USA diventano “ridicoli” per giustificare la loro presenza illegale in Siria

La Russia sottolinea ancora una volta che la presenza di truppe statunitensi in Siria con il pretesto di combattere le organizzazioni terroristiche non è legale

Una presa in giro e una lezione di diritto internazionale quella impartita da Mosca a Washington.

“La verità conferma che le forze armate statunitensi non hanno un mandato legale per rimanere in Siria”, ha scritto oggi l’ambasciata russa a Washington in un messaggio pubblicato sul social network Twitter.

In questo modo la sede diplomatica russa ha risposto alle affermazioni del portavoce della cosiddetta coalizione anti-Daesh guidata dagli Stati Uniti, Wayne Maroto, il quale aveva affermato in un tweet che “le forze americane sono presenti in Siria da in virtù del diritto internazionale e della Risoluzione n. 2254 del Consiglio di Sicurezza, adottata nel dicembre 2015”.

Secondo la diplomazia russa, l’interpretazione di Washington della risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) “è ridicola. Si prega di leggere attentamente il documento”.

Insomma, la manipolazione del diritto internazionale resta una delle prerogative di Washington anche per quanto riguarda la Siria.

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-usa_diventano_ridicoli_per_giustificare_la_loro_presenza_illegale_in_siria/8_42625/