Ottobre 23, 2021

AFV

Libera la tua mente

Cile 11 settembre ’73 in memoria di Allende.

L’11 settembre 1973 il governo degli Stati Uniti, attraverso la direzione di un colpo di Stato, decideva di porre fine con un massacro al governo cileno e alle riforme popolari introdotte democraticamente dal governo socialista di Salvador Allende.
Decine di migliaia di morti, esiliati, desaparecidos (scomparsi) furono la conseguenza di quel gesto.

«Non vedo perché dovremmo restare con le mani in mano a guardare mentre un Paese diventa comunista a causa dell’irresponsabilità del suo popolo. La questione è troppo importante perché gli elettori cileni possano essere lasciati a decidere da soli», disse Henry Kissinger che sarebbe divenuto segretario di Stato statunitense 9 giorni dopo.

Chissà se domani, 11 settembre 2021, almeno uno delle centinaia di canali radio, tv e giornali troverà spazio per ricordare questi fatti, oppure saremo travolti dalla retorica filo Washington sui noti, ma ancora oscuri, fatti dell’11 settembre di New York.

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana