Dicembre 1, 2021

AFV

Libera la tua mente

INDIPENDENZA, UN ROMANZO DI JAVIER CERCAS.


Francesco Cecchini

Copertina del romanzo
“Le avranno già detto del romanzo, no?Chiede alla fine. Melchior tarda a rispondere. “Il romanzo?Quale romanzo?” “Quello che parla di lei.” Per un paio di secondi i due poliziotti restano in silenzio. “Terra Alta, si intitola. L’ autore si chiama Javier Cercas.” Javier Cercas, pag. 89 del romanzo Indipendenza. Comunque Terra Alta lo stesso Javier Cercas sono citati più volte in Indipendenza, anche nella penultima pagina. Il messaggio è chiaro: prima di Indipenenza va letto Terra Alta. I due romanzi sono collegati tra loro e sicuramente lo è anche il terzo che Javier Cercas ha già pronto, dove il protagonista, Melchora Marin non è più un poliziotto, ma un bibliotecario.
Javier Cercas, dopo Terra Alta pubblica Indipendenza, il secondo romanzo di una tetralogia. Protagonista è sempre Mechor (Melchiorre) Marin, eroe per aver ucciso dei terroristi islamici, vedovo di una donna molto amata Olga e padre di Cosette, nome preso dalla figlia di Jean Valjean, il protagonista dei Miserabili, il suo romanzo preferito. Olga, assasinata, oltre a visitarla frequentemente nel cimitero dove riposa e sempre presente nei suoi pensieri. L’ altra donna che occupa la sua mente è la madre, Rosario, una prostituta anche lei assassinata senza che venga scoperto l’ autore. Rosario ispira al figlio un sentimento di vendetta per i criminali come poliziotto, ma anche prima di esserlo. L’ incipit di Indipendenza è una brutale aggressione di Melchor a un boss criminale con lo scopo di liberare tre giovanissime nigeriane, costrette a prostituirsi.
Da Terra Alta, regione di colline rocciose, profondi precipizi, dirupi brulli, e piantagioni di vigne mandorli, ulivi, pini e alberi da frutta alla metropoli di Barcellona. Un ritorno perché a Barcellona Mechor Marin vi è nato, cresciuto e stato perfino in prigione. Terra Alta è però la sua terra alla quale pensa con nostalgia. A Barcellona lui e la figlia vengono ospitati da Vivales, che è stato il suo avvocato quando in prigione. Inoltre Vivales si prende cura di Cosette che frequenta una colonia estiva.
A Barcellona è chiamato dall’ ispettore Blai, Blai per aiutarlo in un caso complicato di soldi e caste. La sindaca , Virginia Oliver ex moglie di Daniel Casals, sta subendo un ricatto per un video porno di anni prima, quando giovane, nel quale appare durante un rapporto sessuale. Chi la ricatta che ha una voce femminile chiede soldi e anche che si dimetta. Sotto la direzione di Blai lavorerà in coppia con il suo amico il sergente Vàsquez. Da qui Melchor Marin inizia un’ indagine che è un’ immersione totale in un potere governato dal cinismo, dall ambizione sfrenata e dalla corruzione. Fino alla soluzione del caso, anche con lo smascheramento degli assassini della madre e il ritorno assieme a Cosette a Terra Alta, dove la moglie Olga è sepolta nel cimitero di Gandesa e lo aspetta una donna che lo ama, Rosa Adell, coetanea di Olga e madre di quattro figlie grandi, conosciuta quando aveva dovuto indagare sulla cruenta morte dei genitori per poi far arrestare il marito assassino.
In una recente intervista a quotidiani italiani Javier Cercas dichara di avere molte caratteritiche di Melchor Marin, ma non il coraggio. Falsa modestia, perché con Indipendenza ha scritto un noir dalla scrittura energica, ma anche denunciato i problemi delle società moderne, smascherando coloro che esercitano il potere nell’ ombra
JAVIER CERCAS
Javier Cercas è nato nel 1962 a Ibahernando, Provincia di Cáceres, Estremadura. Collaboratore abituale delledizione catalana del quotidiano El País e del supplemento del sabato, si propone anche, da ben 32 anni, docente di Letteratura spagnola allUniversità di Gerona dopo essersi laureato in Filologia presso lUniversità autonoma di Barcellona con tanto di dottorato al seguito. Un ruolo, quello di professore, peraltro ricoperto anche presso lUniversità dellIllinois, nel Midwest degli Stati Uniti, dove aveva scritto il suo primo romanzo. Javier Cercas si sente senza radici, cittadino del mondo o meglio cittadino europeo, in un’ Europa federale. Autore di opere memorabili, tradotte in molte lingue, pubblicate in Italia da Ugo Guanda editore: Soldati di Salamina , Il movente, La velocità della luce, La donna del ritratto, Anatomia di un istante, Il nuovo inquilino, La verità di Agamennone, Le leggi della frontiera, Lavventura di scrivere romanzi (con Bruno Arpaia), Limpostore, Il punto cieco e Il sovrano delle ombre, Anatomia di un istante, Limpostore. Nel 2020 in Italia è uscito, sempre per Guanda, Terra Alta, primo romanzo di una tetralogia. Ha vinto diversi premi letterari spagnoli e internazionali: Premio Grinzane Cavour nel 2003, nel 2010 il Premio Nacional de Narrativa, nel 2011 il Premio Salone Internazionale del Libro di Torino, il Premio Letterario Internazionale Mondello e il Premio Planeta nel 2019.


CARTA D’ IDENTITA’ DI INDIPENDENZA. Autore: Javier Cercas Traduttore: Bruno Arpaia Editore: Guanda Collana: Narratori Della Fenice Genere: Thriller Pagine: 416 Anno di pubblicazione: 2021 Prezzo: 19 euro

Javier Cercas presenta Indipendenza