FONTANA DI TREVI
“Ridurremo le emissioni che devastano il clima e la vita entro una data da definire, con obiettivi da definire, che ogni paese potrà definire come vuole..”
Con questo BLA BLA BLA si conclude il costosissimo, ridicolo #G20 di Roma. Solo la vanagloria di Draghi e gli incensi di una stampa irregimentata e instupidita da un penoso nazionalismo, possono tentare di nascondere la realtà.
Il vertice romano è stata solo una passarella boriosa, che imitava gli incontri di re e imperatori d’altri tempi, tra pranzi e cene di gala, ricevimenti, lussi dei grandi alberghi. Mancava solo il gran ballo finale.
Il suo risultato per quella maggioranza dell’umanità colpita dalla crisi sociale e per tutta l’umanità colpita da quella climatica è zero su zero.
I capi di governo sono poi andati a tirare la monetine alla Fontana di Trevi. È tutto ciò che hanno speso per il mondo.

Giorgio Cremaschi PaP

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy