Mappa del Corno d’ Africa, con evidenziato Etiopia, Tigray ed Eritrea

La guerra iniziata nel Tigray, la regione nel nord dell’Etiopia, nel novembre del 2020, ripresa, dopo una tregua, il 24 agosto quando secondo un comunicato delle forze tigrine le forze etiopi, insieme alle forze speciali e alle milizie Amhara, attaccarono su larga scala in direzione di Alamata nel Tigray meridionale, continua.
L’Eritrea sta ammassando truppe al confine con l’Etiopia per dare una mano alle forze governative nella guerra in Tigray contro il Fronte Popolare. Secondo fonti non ufficiali, le truppe eritree si trovano già in Etiopia. Attivisti per i diritti umani in Eritrea hanno confermato che sono in corso azioni di reclutamento di studenti e impiegati pubblici da mandare al fronte. Rifugiati eritrei residenti in Italia hanno confermato l’avvenuto richiamo al servizio militare di loro parenti ancora in patria. L’esercito eritreo ha già partecipato all’offensiva governativa in Tigray due anni fa. Nelle scorse settimane si sono svolte a Gibuti trattative tra governo di Addis Abeba e rappresentanti del FPLT e il Fronte ha espresso pubblicamente la sua accettazione della mediazione africana. L’esercito governativo ha immediatamente intrapreso una serie di attacchi con droni sul capoluogo Makallè che praticamente hanno vanificato gli sforzi negoziali.

Di Francesco Cecchini

Nato a Roma . Compie studi classici, possiede un diploma tecnico. Frequenta sociologia a Trento ed Urbanistica a Treviso. Non si laurea perché impegnato in militanza politica, prima nel Manifesto e poi in Lotta Continua, fino al suo scioglimento. Nel 1978 abbandona la militanza attva e decide di lavorare e vivere all’estero, ma non cambia le idee. Dal 2012 scrive. La sua esperienza di aver lavorato e vissuto in molti paesi e città del mondo, Aleppo, Baghdad, Lagos, Buenos Aires, Boston, Algeri, Santiago del Cile, Tangeri e Parigi è alla base di un progetto di scrittura. Una trilogia di romanzi ambientati Bombay, Algeri e Lagos. L’ oggetto della trilogia è la violenza, il crimine e la difficoltà di vivere nelle metropoli. Ha pubblicato con Nuova Ipsa il suo primo romanzo, Rosso Bombay. Ha scritto anche una raccolta di racconti, Vivere Altrove, non ancora pubblicata. Traduce dalle lingue che conosce come esercizio di scrittura. Collabora con Ancora Fischia IL Vento. Vive nel Nord Est

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy