Basta con la violenza politica. Così Irene Montero, ministro per l’Uguaglianza, ha risposto alla deputata di ultradestra Carla Toscano (Vox) che, dal palco e superando ogni limite, ha pronunciato gravi insulti sessisti: “Devi essere fatta di cemento armato per insultare professioniste che hanno passato anni della loro vita a studiare legge e a fare concorsi, quando l’unico merito che hai è quello di aver studiato a fondo Pablo Iglesias”, ha detto la deputata di ultradestra.

Fonte: Mundo Obrero

Il banco dei reazionari ha riso dell’intervento della collega, che è stata anche applaudita con fervore. Di fronte, il gruppo parlamentare di Unidas Podemos ha iniziato a scandire all’unisono “vergogna” e “non va bene niente” per manifestare la propria energica protesta per la passività della presidenza della Camera di fronte a parole chiaramente offensive nei confronti di un membro del governo e dell’aula. Il vicepresidente socialista, Alfonso Rodríguez de Celis, ha reagito: “Sedetevi, signore e signori”. “La prego di ritirare la sua allusione”, rivolto a Toscano. Di fronte al rifiuto della deputata, il vicepresidente del Congresso ha intimato: “Lei sarà rimossa dall’elenco giornaliero delle sessioni e la richiamo all’ordine per la prima volta”.

Il rimprovero non ha impedito all’estrema destra di attaccare il ministro. “Volete che i criminali restino nelle strade, volete che i bambini e le vittime di abusi abbiano paura perché la paura è ciò su cui prospera la vostra ideologia e il vostro ministero. Questi bilanci servono a finanziare e imporre la corruzione dei minori”, ha dichiarato la portavoce dell’estrema destra. In un discorso delirante, ha accusato Irene Montero e il suo ministero di essere “ossessionati dal sesso” e di usare i conti dello Stato per “corrompere i bambini nelle scuole, promuovendo la pedofilia e il sesso infantile”.

Con la destra in estasi per un discorso che sarà ricordato per i suoi gravi insulti sessisti, Irene Montero ha chiesto la parola. “Vorrei chiedere che la violenza politica che si sta esercitando in questo momento nella sede della sovranità popolare venga inserita nel verbale delle sedute perché non venga cancellata, perché dopo di me non accada più, perché tutti possano ricordare la violenza politica e chi la esercita, e perché si sappia che le femministe e le democratiche sono di più e che fermeremo questa banda di fascisti”, ha detto dal suo scrigno, visibilmente commossa.

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?creatorScreenName=sinistra_europa&dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfdGltZWxpbmVfbGlzdCI6eyJidWNrZXQiOlsibGlua3RyLmVlIiwidHIuZWUiLCJ0ZXJyYS5jb20uYnIiLCJ3d3cubGlua3RyLmVlIiwid3d3LnRyLmVlIiwid3d3LnRlcnJhLmNvbS5iciJdLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdGltZWxpbmVfMTIwMzQiOnsiYnVja2V0IjoidHJlYXRtZW50IiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190d2VldF9lZGl0X2JhY2tlbmQiOnsiYnVja2V0Ijoib24iLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3JlZnNyY19zZXNzaW9uIjp7ImJ1Y2tldCI6Im9uIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd19jaGluX3BpbGxzXzE0NzQxIjp7ImJ1Y2tldCI6ImNvbG9yX2ljb25zIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190d2VldF9yZXN1bHRfbWlncmF0aW9uXzEzOTc5Ijp7ImJ1Y2tldCI6InR3ZWV0X3Jlc3VsdCIsInZlcnNpb24iOm51bGx9LCJ0Zndfc2Vuc2l0aXZlX21lZGlhX2ludGVyc3RpdGlhbF8xMzk2MyI6eyJidWNrZXQiOiJpbnRlcnN0aXRpYWwiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2V4cGVyaW1lbnRzX2Nvb2tpZV9leHBpcmF0aW9uIjp7ImJ1Y2tldCI6MTIwOTYwMCwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd19kdXBsaWNhdGVfc2NyaWJlc190b19zZXR0aW5ncyI6eyJidWNrZXQiOiJvbiIsInZlcnNpb24iOm51bGx9LCJ0ZndfdmlkZW9faGxzX2R5bmFtaWNfbWFuaWZlc3RzXzE1MDgyIjp7ImJ1Y2tldCI6InRydWVfYml0cmF0ZSIsInZlcnNpb24iOm51bGx9LCJ0Zndfc2hvd19ibHVlX3ZlcmlmaWVkX2JhZGdlIjp7ImJ1Y2tldCI6Im9uIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190d2VldF9lZGl0X2Zyb250ZW5kIjp7ImJ1Y2tldCI6Im9uIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH19&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1595485574349164545&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.sinistraineuropa.it%2Feuropa%2Fspagna-vox-rivolge-gravi-insulti-sessisti-a-irene-montero%2F&sessionId=f7467c3c40170c162c865a34a276e7c28459f24f&siteScreenName=sinistra_europa&theme=light&widgetsVersion=a3525f077c700%3A1667415560940&width=550px

Per quasi due minuti, tutti i gruppi parlamentari, ad eccezione di PP e Vox, hanno applaudito le parole di Irene Montero come segno di sostegno dopo gli attacchi subiti. Questo sostegno ha continuato a essere espresso sui social network. Enrique Santiago, segretario generale del PCE e deputato di Unidas Podemos, ha dichiarato: “VOX degrada quotidianamente la democrazia e le politiche di uguaglianza, oggi con l’argomento di bollare il Ministro e il Congresso come ossessionati sessualmente e pedofili. Da notare che Vox è stato l’unico partito che ha votato contro le indagini sulla pederastia e sugli abusi sessuali nella Chiesa”.

Per la ministra del Lavoro, Yolanda Díaz, “è intollerabile che al Congresso dei Deputati vengano rivolti insulti e attacchi sessisti contro la ministra Irene Montero”. Non tutto va bene in politica. Il nostro Paese è molto meglio del partito dell’odio”. Anche Alberto Garzón, coordinatore generale di IU, ha manifestato il suo sostegno dichiarando: “Oggi l’estrema destra ha dimostrato ancora una volta la sua tossicità, il suo odio per il femminismo e i diritti delle donne e anche la sua incompatibilità con i principi fondamentali della democrazia. Tutto il mio sostegno a Irene Montero di fronte a questo nuovo e infame attacco”.

Hanno manifestato il loro sostegno al ministro anche Pedro Sánchez, presidente del governo, e i portavoce di altri gruppi politici come Mertxe Aizpurua, portavoce di Bildu al Congresso, e Gabriel Rufián di ERC. A livello internazionale, le prime reazioni sono arrivate da Alberto Fernández, Presidente dell’Argentina, che ha scritto: “La violenza politica e sessista contro le donne è intollerabile, e dobbiamo ripudiarla con forza ogni volta che si verifica. Tutta la nostra solidarietà al ministro Irene Montero, vittima oggi di attacchi crudeli”. Sulla stessa linea si è espresso anche Gabriel Boric, presidente del Cile: “Una compagna instancabile nella lotta per una maggiore giustizia e uguaglianza che oggi si trova ad affrontare un nuovo attacco di violenza politica da parte dell’estrema destra. Non sei sola Irene. Un abbraccio transoceanico”. Da parte sua, Jean-Luc Mélenchon ha twittato “sorpreso dalla violenza dei metodi politici della destra spagnola contro Irene Montero”, mentre chiedeva: “Che modo è questo di rendere impossibile il dibattito in una democrazia?”.

Credits: foto di Dani Gago per Mundo Obrero

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy