Gennaio 28, 2022

AFV

Libera la tua mente

DE MAGISTRIS VUOLE LA LISTA EUROPEA, MA COLAU E PODEMOS TENTENNANO

Il sindaco di Napoli, in collaborazione con Diem25 di Varoufakis, sta lavorando per una lista alle prossime elezioni di Strasburgo: un progetto transnazionale che vada contro le destre e oltre la sinistra tradizionale. Ma in Europa ci sono spaccature tra europeisti e sovranisti e le forze spagnole, quelle forse più consistenti elettoralmente, rischiano di non essere della partita. Ecco perché.   

di Giacomo Russo Spena e Steven Forti – Micromega

Giusto il tempo di leccarsi le ferite e riorganizzarsi che, a sinistra, già si ragiona sulle elezioni Europee 2019, voto che si terrà a fine maggio con un sistema elettorale proporzionale – con sbarramento al 4 per cento – e quindi più benevolo per le forze più piccole. Nel 2014 la lista L’Altra Europa con Tsipras ce la fece per poco ed elesse tre europarlamentari. Adesso si cerca di rimettere insieme i cocci.

A giocare di anticipo sono stati Luigi de Magistris e Yanis Varoufakis che per il 2019 stanno lavorando alla nascita di un nuovo soggetto politico transnazionale che presenterà un’unica lista di candidati, con un unico programma in tutto il continente. Un qualcosa che vada ben oltre ai confini della sinistra tradizionale. “Contro le destre ed oltre la sinistra classica”, ripete da mesi il sindaco di Napoli che alle scorse elezioni è rimasto fuori dalla mischia. “Liberare l’Europa dalle politiche liberiste ed oligarchiche è un obiettivo politico necessario per garantire i diritti e soddisfare i bisogni del popolo europeo” ha specificato De Magistris.
Il 10 marzo, a Napoli, c’è stato il lancio del progetto con Diem25 (nelle persone di Varoufakis e Lorenzo Marsili) e con altre personalità – vedi Benoit Hamon, già candidato alle presidenziali francesi e, fuoriuscito dal partito socialista, fondatore del movimiento Génération-s – e forze progressiste provenienti da Germania (Budnis25), Polonia (Razem), Danimarca (Alternativet), Grecia (MeRA25) e Portogallo (LIVRE), nonché osservatori da Croazia, Slovenia, Romania e da parte del Partito Verde Europeo e del Partito della Sinistra Europea.

Continua…

Fonte originale: http://temi.repubblica.it/micromega-online/euro19-de-magistris-accelera-ma-colau-e-podemos-si-potrebbero-sfilare/

http://www.sinistraineuropa.it/approfondimenti/de-magistris-vuole-la-lista-europea-colau-podemos-tentennano/