Avvocato di Julian Assange allega che non ha avuto tempo sufficiente per parlare col suo cliente

Sharing is caring!

Julian Assange non ha avuto tempo sufficiente con la sua squadra legale per discutere come affrontare la richiesta di estradizione degli Stati Uniti, fatto che ha provocato ritardi nel caso, ha detto lunedì il suo avvocato ad una corte britannica.

Dopo che è scappato mentre si trovava su cauzione nel Regno Unito, Assange ha passato sette anni ospitato nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra prima che fosse portato fuori con la forza dal luogo per mano della polizia in aprile dell’anno scorso.

Gli Stati Uniti cercano la sua estradizione affinché affronti 18 accuse, compresa quella di cospirazione per entrare senza autorizzazione nei computer del governo e violare una legge contro lo spionaggio. Potrebbe passare decadi in prigione se è giudicato colpevole.

L’australiano di 48 anni si è presentato all’udienza lunedì nella Corte dei Magistrati di Westminster con occhiali scuri ed una giacca scura su una maglietta chiara. Ha parlato solo per confermare il suo nome e la data di nascita al giudice ed ha salutato i suoi sostenitori nel pubblico all’inizio ed alla fine del procedimento.

L’avvocato di Assange, Gareth Peirce, ha detto che le difficoltà per incontrare il suo cliente hanno ritardato il caso, affermando alla corte: “Questo ritardo nel programma è eccessivamente preoccupante”.

Assange è rinchiuso in un carcere britannico nell’attesa di che si risolva il suo caso di estradizione verso gli Stati Uniti, dopo che ha compiuto una sentenza per non compiere i termini della sua libertà sotto garanzia.

Lui è scappato nell’ambasciata dell’Ecuador nel 2012 per evitare la sua estradizione in Svezia, dove affrontava accuse di delitti sessuali che sono state ritirate l’anno scorso.

Lui dice che le accuse contro di lui presentate negli Stati Uniti sono un tentativo politico per far tacere i giornalisti e le case editrici, e che le accuse della Svezia sono parte di una cospirazione per incarcerarlo.

Assange ha fatto notizia all’inizio del 2010, quando WikiLeaks ha pubblicato un video segreto dell’Esercito degli Stati Uniti che dimostra un attacco nel 2007 di elicotteri Apache a Baghdad, nel quale sono morti decine di persone, compresi due membri della squadra di notizie della Reuters.

Il procedimento sull’estradizione dovrebbe cominciare a febbraio.

con informazione di Reuters

traduzione di Ida Garberi

http://it.cubadebate.cu/notizie/2020/01/14/avvocato-di-julian-assange-allega-che-non-ha-avuto-tempo-sufficiente-per-parlare-col-suo-cliente/

L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *