ALT ALLA REPRESSIONE !!!


Francesco Cecchini, traduttore

APPELLO!
Compagne e compagni,
Sabato scorso un gruppo paramilitare ha saccheggiato e bruciato case e magazzini di basi di appoggio zapatiste.

Edificio zapatista incendiato


L’ aggressione è avvenuta in un contesto di crescente violenza contro la resistenza dei popoli originari. Ti invitiamo a firmare il seguente appello e di aiutarci a diffonderlo tra i tuoi contatti. Riceveremo le firme fino a giovedì 27 agosto alle 15:00 (ora di Città del Messico). Può essere firmato da persone singole o da organizzazioni.
Puoi inviare la tua adesione a:
cancerbero8311@gmail.com
Ti chiediamo le seguenti informazioni.
Nome, professione, area geografica (città, nazione)
FERMARE LA GUERRA CONTRO LE COMUNITA’ ZAPATISTE!!!
Sabato 22 agosto 2020, i paramilitari dell’Organizzazione regionale dei coltivatori di caffè di Ocosingo (ORCAO) hanno saccheggiato e bruciato case e magazzini delle basi di appoggio zapatiste, nella comunità zapatista di Moisés Ghandi, municipalità di Ocosingo, Chiapas. Va ricordato che il 24 febbraio 2020 l’ORCAO, insieme al gruppo Chinchulines (identificato da anni come paramilitare), e membri del partito MORENA nella regione, hanno violato e rapito membri del Congresso Nazionale Indigeno (CNI), questo durante il Convegno in difesa del territorio e di Madre Terra “Samir siamo tutti” (Samir Flores, difensore del territorio di Amilcingo, assassinato), convocato dall’EZLN e dal CNI. Il tutto è stato documentato nella denuncia pubblicata sulla pagina Enlace Zapatista (vedi: https://t.co/gvQdo8kuYA).
Questa nuova aggressione si inserisce nell’ intensificarsi della guerra di logoramento nello stato del Chiapas, caratterizzata dall’aumento della violenza da parte di gruppi paramilitari e della criminalità organizzata, come documentato dal Centro per i diritti umani Fray Bartolomé de las Casas (vedi : https://t.co/SQWEUOqo9N). Anche la diffusione delle calunnie contro l’ Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) fa parte di questa guerra contro-insurrezionale che si svolge su diversi fronti e forme: diretta e indiretta, aperta e segreta; mediatica, politica, economica e militare.
Sfortunatamente, questo scenario di guerra non è unico per lo stato del Chiapas. Come si può consultare sulla pagina del Congreso Nacional Indígena (https://t.co/zQxOZ9V2bn), ci sono continue denunce da parte dei popoli nativi e delle loro organizzazioni contro la violenza da parte di gruppi criminali, parastatali e statali, violenza che contribuisce alla frammentazione del tessuto comunitario e all’ erosione delle lotte contro l’espropriazione e i megaprogetti in Messico.
Chi di noi ha firmato questo documento chiede alla società civile nazionale e internazionale di firmare la denuncia di questi eventi, chiede la cessazione delle aggressioni e delle ostilità contro le basi di appoggio zapatiste, la distruzione di preziosi beni comunitari, frutto del lavoro collettivo, che, in mezzo a questa crisi totale, acquista un alto valore patrimoniale. Allo stesso modo, vi chiediamo di rimanere attenti a questa nuova escalation di violenza contro l’EZLN e il CNI, organizzazioni che sono un riferimento planetario nella difesa della Vita e per un mondo migliore.
Primi firmatari. Alicia Castellanos Guerrero, Antropóloga, México Gilberto López y Rivas, Antropólogo, México Luisa Riley, Cineasta, México Argelia Guerrero Rentería, Bailarina, México Francisco de Parres Gómez, Antropólogo, México Carolina Díaz Iñigo, Antropóloga, México Raúl Romero, Sociólogo, México. Colectivo Paso Doble de Apoyo al CNI – CIG

Comunità zapatista


ALCUNE ADESIONI EUROPEE
L ‘ Adesiva, Barcellona Assemblea di solidarietà con il Messico – Paese Valencia, Stato spagnolo, Valencia Assemblea Libertaria Autoorganizzata Paliacate Zapatista, Grecia ASSO. Solidarity Cafè Rebeldia-Infoespai, Catalogna ASSI – Azione sociale sindacale internazionalista. Stato spagnolo Associazione Basta! Milano Associazione Basta Erranti – Padova Centro di documentazione su Zapatismo (Cedoz), Stato spagnolo, Madrid CGT, Stato spagnolo Scintilla di solidarietà con l@s Zapatisti e i popoli indigeni, Atene Grecia. Comitato Chiapas Maribel – Bergamo, Italia Comitato di solidarietà con gli indiani delle Americhe – CSIA-Nitassinan (Parigi, Francia)Confederazione nazionale del lavoro (CNT-f)Cooperazione Rebelde Napoli – Italia Internaziunalista Corsica (Bastia, Corsica) CSPCL (Comitato di solidarietà con i popoli del Chiapas a Lucha) Parigi, Francia Spirale di solidarietà seme di resistenza, Grecia Espoir Chiapas – Esperanza Chiapas, Francia Gruppo di sostegno a Leonard Peltier – LPSG-Francia (Parigi, Francia) Gruppo Chiapas-LAG Norvegia Gruppe B.A.S.T.A. Münster, GermaniaHumanrights – Chiapas, Svizzera, Zurigo
LaPirata:

  • Collettivo Nodo Solidale Messico
  • Collettivo Nodo Solidale Roma, Italia
  • Collettivo Zapatista Lugano, Svizzera
  • Aderenti Singolo Italia, Germania, Francia
    Mut Vitz 13 Red Ya-Basta-Netz Germania TxiapasEKIN, Paese Basco Unione sindacale Solidale, Francia E Ritimble, Stato spagnolo, Madrid Basta Moltitudia Roma

Di Francesco Cecchini

Nato a Roma . Compie studi classici, possiede un diploma tecnico. Frequenta sociologia a Trento ed Urbanistica a Treviso. Non si laurea perché impegnato in militanza politica, prima nel Manifesto e poi in Lotta Continua, fino al suo scioglimento. Nel 1978 abbandona la militanza attva e decide di lavorare e vivere all’estero, ma non cambia le idee. Dal 2012 scrive. La sua esperienza di aver lavorato e vissuto in molti paesi e città del mondo, Aleppo, Baghdad, Lagos, Buenos Aires, Boston, Algeri, Santiago del Cile, Tangeri e Parigi è alla base di un progetto di scrittura. Una trilogia di romanzi ambientati Bombay, Algeri e Lagos. L’ oggetto della trilogia è la violenza, il crimine e la difficoltà di vivere nelle metropoli. Ha pubblicato con Nuova Ipsa il suo primo romanzo, Rosso Bombay. Ha scritto anche una raccolta di racconti, Vivere Altrove, non ancora pubblicata. Traduce dalle lingue che conosce come esercizio di scrittura. Collabora con Ancora Fischia IL Vento. Vive nel Nord Est

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy