Luglio 31, 2021

AFV

Libera la tua mente

IL VIETNAM CHIEDE AGLI STATI UNITI DI PORRE FINE ALLA POLITICA OSTILE CONTRO CUBA.


Francesco Cecchini

Per il Vietnam, Cuba è disposta a dare il suo sangue. Fidel Castro
I legami tra Cuba e il Vietnam sono forti e antichi. L’ anno scorso vi è stata la celebrazione del 60º anniversario dell inizio delle relazioni diplomatiche tra i due paesi e si è reso omaggio ai precursori dell amore fraterno tra i due popoli: il leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, e quello della Rivoluzione Vietnamita, Ho Chi Minh.
Ora il Vietnam sta prestando particolare attenzione alla situazione di Cuba ed è convinto che l’ isola supererà le attuali difficoltà socioeconomiche causate dal COVID-19 e dal blocco, ha dichiarato venerdì scorso il ministero degli Esteri del Paese indocinese.
La portavoce del ministero degli Esteri del Vietnam, Le Thi Thu Hang, ha dichiarato alla stampa che Hanoi ha ricevuto informazioni su alcune manifestazioni che lo scorso 11 luglio hanno scatenato disordini a Cuba. Il Vietnam confida che Cuba implementerà con successo l’aggiornamento del modello socioeconomico e promuoverà i suoi grandi risultati in materia di istruzione, salute e tecnologia scientifica, ha affermato. Ha sempre apprezzato preziosa solidarietà e il sostegno di Cuba al Vietnam nei momenti più difficili e sarà al fianco per sostenere i suoi fratelli cubani secondo le sue capacità, ha affermato.
Nell’ occasione, ha invitato gli Stati Uniti a porre fine alla politica ostile e al blocco economico e finanziario unilaterale contro Cuba.
Tutte le sanzioni applicate da quasi 60 anni e rafforzate negli ultimi tempi non fanno che aggravare le difficoltà socioeconomiche del popolo cubano, ha sottolineato, proponendo che Washington adotti passi concreti verso la normalizzazione dei rapporti con l’Isola, a beneficio di entrambi i popoli, nonché nonché pace, stabilità e sviluppo nella regione e nel mondo.

Fidel Castro in Vietnam durante la guerra contro l’ imperialismo americano