“Noi apparteniamo e saremo un Paese membro dell’Unione euorpea”, Kiev “vincerà”: con toni da battaglia Volodymyr Zelensky ha parlato  davanti al Parlamento europeo riunito in sessione straordinaria. Subito dopo, nella conferenza stampa, sono arrivate le parole della von der Leyen che ha annunciato nuove sanzioni.

Von der Leyen: “Nuove sanzioni contro Mosca”.

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, in conferenza stampa con il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel ha ribadito il sostegno incondizionato dell’Unione Europea al governo di Kiev:  “Sosterremo l’Ucraina fino alla vittoria, fino alla pace giusta”.

Subito dopo ha poi annunciato le nuove sanzioni contro Mosca“Nei prossimi giorni proporremo il nostro decimo pacchetto di sanzioni: per prima cosa imporremo sanzioni su vari leader politici e militari” ma anche “sui responsabili della propaganda di Putin perché le loro bugie stanno avvelenando la scena pubblica in Russia e altrove” e “il pacchetto includerà ulteriori divieti sull’export per oltre 10 miliardi di euro che ‘affameranno’ ulteriormente la macchina militare russa e continuare a smuovere le fondamenta della sua economia”.

Zelensky: “Non posso rientrare senza armi e aiuti”

Ha parlato anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ribadendo il bisogno di armi per il suo paese:

“Non ho il diritto di tornare in patria senza risultati. Tutto dipende dai partner e da me. Per me è molto importante che tutti i negoziati portino a dei risultati. Si tratta di un punto di vista pragmatico, non cinico. Dobbiamo mettere da parte le emozioni, che abbiamo lasciato da parte lo scorso 24 febbraio: per sopravvivere abbiamo bisogno di armi, di queste armi. Per sopravvivere abbiamo bisogno di questi aiuti finanziari”. 

Zelensky al Consiglio Europeo, la reazione di Orban

Volodymyr Zelensky ha fatto visita al Parlamento Europeo e poi ha incontrato i leader europei per la foto di rito prima del Consiglio Europeo. L’unico a non applaudire il leader Ucraino è il premier ungherese che non sembrava affatto entusiasta della visita.

VIDEO

https://www.kulturjam.it/news/von-der-leyen-sosterremo-lucraina-fino-alla-vittoria-ora-altre-sanzioni/

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy