La squadra di AFV

M.L. Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Luna. Giornalista pubblicista, ha condotto giornali radiofonici. Attiva nel mondo delle associazioni di stampo culturale, parla 6 lingue. Fervente antirazzista e femminista è blogger di AFV dal 2012

Davide Nardi. Nasce a Milano nel 1975. Vive Rimini e ha cominciato a fare militanza politica nel 1994 iscrivendosi al PDS per poi uscirne nel 2006 quando questo si è trasformato in PD. Per due anni ha militato in Sinistra Democratica, per aderire infine nel 2009 al PRC. Blogger di AFV dal 2014

Quartopensiero. “Trascorsi nell’antico Pci, ho lavorato in diverse regioni italiane e all’estero (Francia, Cina, Corea), scrittore per hobby e per hobby, da qualche tempo, ho aperto anche un blog ( quartopensiero ) nel quale mi occupo, in maniera più o meno ironica, dei temi che mi stanno a cuore: laicità, istruzione, giustizia sociale e cose di questo tipo.”

Francesco Cecchini. Roma 1946. Compie studi classici, possiede un diploma tecnico. Frequenta sociologia a Trento ed Urbanistica a Treviso. Non si laurea perché impegnato in militanza politica, prima nel Manifesto e poi in Lotta Continua. Nel 1978 abbandona la militanza e decide di lavorare e vivere all’estero, prima nella cantieristica, poi nella gestione di progetti, nella contrattualistica e nella ricerche di mercato di infrastrutture. Redige ricerche di mercato in Algeria, India, Nigeria, Argentina, Polonia e Marocco. Dal 2012 scrive. La sua esperienza di aver lavorato e vissuto in molti paesi e città del mondo (Aleppo, Baghdad, Lagos, Buenos Aires, Boston, Algeri, Santiago del Cile, Tangeri e Parigi) e’ alla base di un progetto di scrittura. Una trilogia di romanzi ambientati rispettivamente a Bombay, Algeri e Lagos. L’ oggetto della trilogia e’ la violenza, il crimine e la difficoltà di vivere nelle metropoli. Ha pubblicato con Nuova Ipsa il suo primo romanzo, Rosso Bombay. Traduce dalle lingue che conosce, spagnolo, portoghese, francese ed inglese, più che altro come esercizio di scrittura. Collabora con le agenzie di notizie Pressenza, Tesfa News e con i siti La Storia, Le Storie e con la Casa del Popolo di Torre di Pordenone. Vive ora nel Nord Est.

Luca Billi, nato nel 1970 e felicemente sposato con Zaira. Dipendente pubblico orgoglioso di esserlo. Di sinistra da sempre (e per sempre), una vita fa è stato anche funzionario di partito. Comunista, perché questa parola ha ancora un senso. Emiliano (tra Granarolo e Salsomaggiore) e quindi “strano, chiuso, anarchico, verdiano”, brutta razza insomma. Con una passione per la filosofia e la cultura della Grecia classica. Inguaribilmente pessimista. Da qualche tempo tiene il blog “i pensieri di Protagora” e si è imbarcato nell’avventura di scrivere un dizionario…

Kryptonite Diego Battistessa si è laureato in “Scienze per la Pace: cooperazione internazionale e trasformazione dei conflitti” all’università di Pisa, nel 2012. Dopo avere fatto, nell’ambito della cooperazione internazionale, diverse esperienza in Europa, Africa e Asia, ha lavorato in Ecuador, per due anni come tecnico specializzato, consulente e coordinatore provinciale, per ONG locali ed enti internazionali che implementano progetti delle Nazioni Unite (UNHCR) in appoggio alla popolazione rifugiata. Ha nel frattempo continuato gli studi, conseguendo un Master in Geopolitica alla SIOI (Roma), una specializzazione universitaria in Esperto di coordinazione di progetti di cooperazione allo sviluppo, Universidad Rey Juan Carlos (Madrid) e un Master en Acción Solidaria Internacional y de Inclusión Social dell’Universidad Carlos III (Madrid). Attualmente è docente e ricercatore presso l’Istituto di Studi Internazionali ed Europei “Francisco de Vitoria” dell’Università Carlos III di Madrid. Coordinatore Accademico del Master in Acción Solidaria Internacional y de Inclusión Social, è anche parte del gruppo di ricerca universitario “Globalizzazione, processi di integrazione e cooperazione internazionale”. Vive a Madrid, scrittore per passione, viaggiatore per vocazione, collabora con diversi progetti editoriali ed è autore di un Blog personale: Kryptonite/Civis Mundi.

Tracce. Laura, Liceo Classico. Ha frequentato l’università di Cambridge e di Parigi. Parla e scrive inglese e francese. Nata e residente a Roma, passa del tempo in Sicilia e va in giro per imparare. Ammira il Mart di Rovereto e Parco Sella.

Ama le favole di Giufà che raccontava suo padre e l’unica che conosceva sua madre, senza titolo. Ha diretto  Hermes Studio d’arte, piccola indipendente galleria  in un cortile di via Margutta per 10 anni, poi ha allargato l’attività.  Ora Hermes vive sul sito e si sposta ovunque.

Interessi : sociale, legalità, arte, letteratura, teatro, scrittura,  mare sole montagna laghi animali distante da spocchia e nozionismo, ballare in tondo…arduo,  unico partner un cocker. Tendenzialmente di sinistra, al momento delusa. E non prende in considerazione le tessere.

Maurizio Guccione. Ha svolto attività sindacale nella Cgil negli anni Novanta, nel comparto Sanità. Ne è uscito volontariamente perché sostiene che “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare” e quel mare si stava inquinando troppo. E’ stato iscritto al Pci, Rifondazione Comunista e al PdCI: rimane fedele a quelle idee, mantenendo quale stella polare Antonio Gramsci, la resistenza e la Costituzione anche in assenza di una tessera in tasca. E’ giornalista pubblicista e ha collaborato, negli anni, ai quotidiani toscani, a una tv privata e, brevemente, alla rivista dell’Università di Pisa “Scienza e Pace”. Ha scritto due raccolte di poesie e altre ne vorrebbe pubblicare se le giornate fossero soltanto meno frenetiche (“…nemmeno dentro il cesso possiedo un mio momento…” di F. Guccini). Lavora nella sanità pubblica, ormai sempre meno pubblica e giusta.

Jacques Roux. (Giacomo) Militante dagli anni 90 della sinistra, iscritto al PRC, con incarichi istituzionali a Rieti. Impegnato nelle lotte ambientali e per la difesa dei beni comuni. Attivo nell’ associazionismo e animatore culturale nella sua città .

Peter. Anni di militanza politica iniziati con il PDS hanno portato la sua deriva sinistroide passando per PD e PDCI ad aderire per un breve periodo anche a Rifondazione Comunista per poi lasciar perdere… Per oltre 10 anni ha fatto sindacato nella FIOM , con grande amarezza anche questa esperienza si è conclusa. Credo che “bisogna saper scegliere in tempo, non arrivarci per contrarietà” (Eskimo, Francesco Guccini). Perchè scrive? Forse perchè “sta ancora a rosicà”, forse perchè vede troppa gente che sta male e troppa che non capisce la realtà che viviamo plagiata da un’informazione farlocca.