Le forze aerospaziali russe e l’Aviazione araba siriana (SyAAF) hanno continuato i loro raid aerei sulle posizioni dei terroristi nei governatorati di Idlib e Hama per il decimo giorno di seguito.Secondo un rapporto pubblicato dall’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR) il 5 maggio, oltre 200 attacchi aerei russi e siriani hanno preso di mira Idlib e Hama nelle ultime 24 ore.L’agenzia di stampa pro-opposizione ha pubblicato diversi video dei raid aerei con aerei russi Su-35 e siriani Su-22M4.

In precedenza, il ministero della Difesa russo ha avvertito che gruppi terroristici stanno ammassando le loro forze nella parte meridionale della zona smilitarizzata attorno a Idlib sotto la guida di Hay’at Tahrir al-Sham (HTS)

“Non dovrebbe essere escluso che stiano creando una forza d’attacco con l’obiettivo di creare un’offensiva contro Hama”, ha detto ai media il capo del Centro russo per la riconciliazione siriana, il generale Viktor Kupchishin.

Mentre la situazione attorno a Idlib continua ad scaldarsi, l’esercito arabo siriano (SAA) sembra essere più vicino che mai a lanciare un’operazione militare su vasta scala attorno a Idlib.

Fonte Southfront

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy