L’ Iran avverte gli Stati Uniti che il paese risponderà immediatamente a qualsiasi azione contro le loro petroliere in acque internazionali e dirette attualmente in Venezuela.

“Gli Stati Uniti dovranno subire le ripercussioni derivanti da qualsiasi azione sconsiderata (che potrebbero prendere) contro le navi iraniane”, ha detto il portavoce del Ministero degli Esteri iraniano Abás Musavi, riferendosi alle ripetute minacce degli Stati Uniti di bloccare il passaggio nelle acque internazionali della nave battente bandiera iraniana che trasporta benzina in Venezuela.

Durante una conferenza stampa, il portavoce iraniano ha avvertito che “se gli statunitensi intraprenderanno un’azione contro il movimento libero e legale” delle navi iraniane, “dovranno affrontare la risposta decisiva” della Repubblica Islamica dell’Iran.

Se a Washington “non piace un paese, ciò non gli dà alcun diritto di proibire ed evitare il commercio legale tra i paesi, di sanzionarli e di causare loro problemi”, ha detto Musavi.

Il portavoce iraniano ha affermato che gli Stati Uniti sotto l’attuale presidente, Donald Trump, stanno sconvolgendo l’ordine mondiale, ignorando le regole attuali.

Le navi iraniane si stanno dirigendo verso il Venezuela con carichi di carburante in un commercio completamente legittimo che non è soggetto a divieti legali, ha aggiunto.

L’alto funzionario persiano ha chiarito che la Repubblica Islamica ha emesso un chiaro avvertimento contro ogni possibile azzardo statunitense sia all’ambasciatore svizzero a Teheran che rappresenta gli interessi di Washington, sia alla missione iraniana presso le Nazioni Unite, che al segretario generale dell’ONU Antonio Guterres.

Nel frattempo, parlando alla rete nazionale Press TV sotto anonimato, un militare iraniano ha fatto da eco al portavoce del ministero degli esteri con un avvertimento analogo e dichiarando che l’Iran si riserva il diritto di rispondere in modo appropriato e di “effettuare rappresaglie contro qualsiasi azione diretta a danneggiare le loro petroliere che navigano nelle acque internazionali verso il Venezuela”.

“Le acque devono rimanere sicure o per tutte le petroliere o per nessuna”, ha detto il funzionario militare inviando in questo modo un chiaro avvertimento per gli Stati Uniti, che l’Iran risponderà a qualsiasi attacco.

Secondo alcuni rapporti, gli Stati Uniti ha già schierato diverse navi da guerra nella regione del Mar dei Caraibi per impedire l’ingresso in Venezuela della prima delle 5 navi cisterna battenti bandiera iraniana, la Garofano, carica di carburante.

L’agenzia britannica Reuters ha riferito diversi giorni fa che la Garofano aveva recentemente salpato per il paese caraibico dal porto iraniano di Bandar Abás.

L’Iran e il Venezuela, due Paesi vittime dell’embargo statunitense, hanno sempre collaborato per superare le sanzioni unilaterali portate avanti da quel paese.

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana

https://www.hispantv.com/noticias/defensa/466342/iran-eeuu-petroleros

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy