ISIS ha iniziato il trasferimento dei suoi quartier generali dalla loro capitale autoproclamata Raqqa – attualmente sotto attacco delle forze democratiche siriane (SDF) – alla città di Al-Mayadeen nella campagna Deir Ezzor, a riferirlo Associated Press che cita fonti della sicurezza americani e attivisti siriani
Secondo le fonti, diversi comandanti ISIS sono fuggiti dalle città assediate di Mosul e Raqqa negli ultimi mesi e si sono diretti ad Al-Mayadeen che è interamente sotto il controllo dell’organizzazione terroristica. Stanno usando la città come nuovo quartier generale per la pianificazione di operazioni terroristiche nei paesi occidentali.
Secondo i funzionari degli Stati Uniti, la coalizione guidata dagli Stati Uniti è a conoscenza della presenza di questi comandanti della città di Al-Mayadeen, ed è per questo che la coalizione ha recentemente intensificato gli attacchi aerei sulle posizioni ISIS ad Al-Mayadeen.
La provincia di Deir Ezzor è ancora rifugio sicuro per i terroristi da Siria e Iraq. Un gran numero di combattenti ISIS sono fuggiti dall’Iraq verso la campagna di Deir Ezzor, sotto il naso della coalizione. La stessa cosa è avvenuta per i combattenti ISIS, che sono fuggiti da Aleppo campagna orientale, Raqqa e Palmyra, anche se in questo caso c’è stato un tentativo russo di colpire e rallentare tali trasferimenti. Si stima che l’ISIS conti 10.000 combattenti nella provincia di Deir Ezzor.

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy