Dicembre 2, 2021

AFV

Libera la tua mente

Bolivia. Inviamo aiuti a Cuba contro il criminale blocco economico

Il presidente socialista della Bolivia, Luis Arce, ha annunciato l’invio di un aereo con siringhe e cibo per il popolo cubano, che, ha precisato, è in difficoltà a causa del criminale blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a Cuba.

“Abbiamo imparato da Cuba che la solidarietà è condividere quel poco che si ha con chi ne ha più bisogno”, ha detto Arce nel suo messaggio pubblicato sul social network Twitter martedì sera.

“Oggi #Cuba sta attraversando difficoltà a causa del blocco criminale. Domani approveremo un decreto per inviare un aereo con siringhe e cibo per il popolo cubano. Abbiamo imparato da Cuba che la solidarietà è condividere quel poco che si ha con chi ne ha bisogno la maggior parte. Viva il 26 luglio! “, ha twittato.

In un’altra comunicazione, Arce ha sottolineato che la loro nazione sudamericana ha beneficiato della solidarietà cubana con le brigate mediche che hanno raggiunto le case boliviane con cure professionali.

Inoltre, ha ringraziato Cuba per la sua solidarietà e internazionalismo e ha aggiunto che i professionisti cubani hanno eseguito centinaia di migliaia di interventi chirurgici agli occhi in Bolivia attraverso l’Operazione Miracolo e hanno sradicato l’analfabetismo in Bolivia con il metodo Sì io posso.

Arce ha sottolineato che la Bolivia si unisce al coro dell’umanità che chiede la cessazione del criminale blocco statunitense e chiede il rispetto per la libera autodeterminazione dei popoli.

La nazione boliviana si unisce ai Paesi che hanno recentemente inviato i loro aiuti di solidarietà alla più grande isooa delle Antille, con donazioni di cibo e forniture mediche.

Il gesto della Bolivia si somma a quello di Russia e Messico, che già hanno inviato aiuti e a quello di Nicaragua e Regione Piemonte (Italia), che hanno approvato l’invio.

Rete Solidarietà rivoluzione bolivariana