Fuori,in dialetto veneto, Bolsonaro
Sulla vicenda della cittainanza di Anguillara veneta a Jair Messias Bolsonaro Ancora Fischia il Vento ha pubblicato un articolo. Il link è il seguente:
https://www.


Una relazione della Commissione di indagine sul presidente brasiliano Jair Bolsonaro nella lotta allepidemia di Covid, approvata dal Senato, sarà consegnata alla magistratura ordinaria, alla Corte Suprema e alla Corte internazionale dellAja. Sono contestati a Bolsonaro crimini contro lumanità, uso inappropriato dei fondi pubblici, incitamento al crimine e prevaricazione. Jair Bolsonaro, è a Roma per partecipare al G20 ed è atteso lunedì in Veneto, ad Anguillara Veneta, paese di origine di suoi avi dove dovrebbe ricevere la contestata cittadinanza onoraria. Il presidente del Brasile, Jair Messias Bolsonaro, è diventato cittadino onorario di Anguillara. Nel pomeriggio del 25 ottobre 2021 il consiglio comunale ha approvato la delibera di conferimento del riconoscimento, promossa dal sindaco Alessandra Buoso, grazie al voto favorevole di 9 consiglieri di maggioranza e nonostante l’uscita dall’aula di uno dei 4 consiglieri d’opposizione presenti e del voto contrario degli altri 3.
Prevista anche una visita alla Basilica di Sant’Antonio a Padova, cui il presidente brasiliano è devoto. Anche in Veneto, come in Brasile, Jair Messias Bolsonaro sarà contestato.
ANGUILLARA VENETA
Il 29 ottobre mattina, alle 11, alcuni uomini incappucciati hanno imbrattato la facciata del Municipio di Aguillara, spargendo letame all’ entrata. Sulla facciata è apparsa una grande scritta nera, in dialetto veneto, contro il presidente del Brasile: “Fora Bolsonaro”. L’azione di accoglienza a Bolsonaro è stata rivendicata su Facebook dal gruppo antagonista Rise up 4 Climate Justice.
REGIONE VENETO
I gruppi di opposizione al Consiglio regionale del Veneto chiedono alla Regione di revocare la decisione del Comune di Anguillara Veneta di conferire la cittadinanza onoraria al presidente del Brasile Jair Bolsonaro. Lo chiede in una nota il portavoce della minoranza, Arturo Lorenzoni. “Riteniamo quanto meno inopportuna – afferma Lorenzoni – questa onorificenza, solitamente attribuita a personalità di altissimo valore, voluta dal sindaco di Anguillara Alessandra Buoso; incredibilmente la prima cittadina è andata dritta per la sua strada, nonostante le numerose e qualificate richieste di marcia indietro che stanno giungendo da ogni parte del mondo…Di fatto esistono tutte le condizioni perché la cittadinanza onoraria a Bolsonaro venga ritirata”.
PADOVA E BASLICA DEL SANTO
Dopo la visita ad Anguillara, è previsto che Bolsonaro compia una visita alla Basilica di SantAntonio, di cui è devoto. Si tratterà tuttavia di una visita a carattere privato: nessuno, nella città euganea, si è detto disposto ad accogliere il presidente brasiliano. Non è prevista accoglienza da parte dei frati della Basilica, né della Diocesi padovana, che già ieri attraverso il proprio sito internet aveva espresso forte imbarazzo per la decisione di Anguillara. Il sindaco di Padova Sergio Giordani ha fatto sapere di avere una ricca agenda di impegni legati al suo mandato amministrativo e nessuno di questi ha e avrà a che fare con la vista privata di Jair Bolsonaro.
Prato della Valle, è stato annunciato un presidio di protesta che ha lobiettivo di bloccare il passaggio del presidente brasiliano in città.
PARTITI POLITICI
Il segretario regionale del Partito democratico, Alessandro Bisato, ha dichiarato : Come quel soldato giapponese sullisoletta del Pacifico ignaro della fine delle ostilità, lamministrazione del comune padovano non legge il tramonto del populismo. Peggio, spinge per un riconoscimento pubblico a un politico allergico alla democrazia e ai diritti civili, negazionista sul Covid e antivax. Grazie alle politiche di Bolsonaro i brasiliani oggi sono più poveri, meno sicuri e in preda al Covid.
Paolo Benvegnù, segretario regionale di Rifondazione Comunista ha annunciato di voler protestare ad Anguillara Veneta nella giornata del conferimento a Bolsonaro della cittadinanza onoraria. Ha dichiarato: “Lavoriamo con più forza alla realizzazione di una grande mobilitazione nella giornata del 1 novembre, ad Anguillara come a Padova, per ribadire lopposizione più netta alla scelta dissennata fatta dalla giunta fascioleghista di Anguillara di intestare a Jair Bolsonaro una storia della emigrazione dalle terre venete.”
ANPI
Prontamente la presidente provinciale Floriana Rizzetto e il vicepresidente Maurizio Angelini, dell ANPI di Padovahanno scritto alla sindaca Alessandra Buoso una lettera nella quale si afferma: Siamo rimasti basiti. È vero che il suo bisnonno è nato ad Anguillara, ma ricordiamo che la cittadinanza onoraria viene conferita normalmente per meriti e, a dire il vero, Bolsonaro non ne ha alcuno. … ” La posizione dell’ ANPI di Padova sulla cittadinanza onoraria a Bolsonaro è condivisa da tutta l’ ANPI. La lettera di Floriana Rizzetto e di Maurizio Angelini è stata pubblicata su Patria Indipendente, periodico nazionale dell’ ANPI.
CONCLUSIONI.
Che Jair Messias Bolsonaro dopo tutte queste dimostrazioni di rifiuto, in veneto e in italiano, pensi bene di ritornare a farsi contestare in Brasile, in brasiliano?

Un calcio a Jair Messias Bolsonaro per mandarlo fora.

Di Francesco Cecchini

Nato a Roma . Compie studi classici, possiede un diploma tecnico. Frequenta sociologia a Trento ed Urbanistica a Treviso. Non si laurea perché impegnato in militanza politica, prima nel Manifesto e poi in Lotta Continua, fino al suo scioglimento. Nel 1978 abbandona la militanza attva e decide di lavorare e vivere all’estero, ma non cambia le idee. Dal 2012 scrive. La sua esperienza di aver lavorato e vissuto in molti paesi e città del mondo, Aleppo, Baghdad, Lagos, Buenos Aires, Boston, Algeri, Santiago del Cile, Tangeri e Parigi è alla base di un progetto di scrittura. Una trilogia di romanzi ambientati Bombay, Algeri e Lagos. L’ oggetto della trilogia è la violenza, il crimine e la difficoltà di vivere nelle metropoli. Ha pubblicato con Nuova Ipsa il suo primo romanzo, Rosso Bombay. Ha scritto anche una raccolta di racconti, Vivere Altrove, non ancora pubblicata. Traduce dalle lingue che conosce come esercizio di scrittura. Collabora con Ancora Fischia IL Vento. Vive nel Nord Est

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy