Il Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Mediche dell’Avana, il dottor Luis Alberto García Pischs riferisce che dal trionfo della Rivoluzione Cubana, la preoccupazione di formare giovani laureati provenienti da tutto il mondo è stata una premessa.

Le professioni mediche sono un’opzione a disposizione dei giovani stranieri a Cuba, dalla preparazione universitaria fino al post-laurea, il percorso di studi è garantito da una rete di 13 università in tutta l’isola caraibica.

“Le 12 facoltà della capitale preparano più di 2.500 studenti provenienti dall’Africa, dall’America Latina e dal Medio Oriente, incorporati attraverso il finanziamento dei loro governi o studi autofinanziati da parte delle loro famiglie”.

Il rettore ha aggiunto che altri 700 medici stranieri si stanno specializzando in 43 percorsi offerti dal Ministero della sanità pubblica (MINSAP) in diplomi e master, tra cui dottorati in scienze della salute, educazione medica e stomatologia.

Per accedere a questa formazione, il Dr. Pischs García spiega che il richiedente deve avvicinarsi al Ministero della Pubblica Istruzione e Sanità Pubblica nei rispettivi paesi, alle ambasciate di Cuba all’estero o informarsi con la compagnia cubana Servizi medici attraverso la rete reti su
http://smcsalud.cu.

“Arrivati a Cuba”, afferma, “i giovani che non parlano spagnolo ricevono una formazione linguistica nella scuola preparatoria della capitale. All’arrivo, viene fatta una caratterizzazione degli studi svolti in precedenza per arrivare ad un livellamento delle conoscenze e poter entrare nell’università. Mentre negli studi post-laurea si privilegiano le aree di specializzazione con un adattamento secondo le necessità.

Gli studenti stranieri hanno una ampia relazione con la società cubana, perché sono istruiti alla cura diretta del paziente. “Intendiamo formare non solo un buon professionista, ma un professionista con un senso umano e sociale della medicina, con un maggiore impegno nei confronti dell’ambiente. Questa è la nostra aspirazione “, insiste lo specialista in medicina interna e in terapia intensiva ed emergenze.

L’articolo completo, con la esperienza di vari medici, nel link.
Articolo del 2016 ma interessante in quanto il programma è tutt’ora in corso

http://www.granma.cu/cuba/2016-04-08/estudiar-medicina-en-cuba-una-opcion-para-jovenes-del-mundo-08-04-2016-16-04-26

Rete solidarietà rivoluzione bolivariana

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Un pensiero su “Studiare medicina a Cuba, un opzione per i giovani del mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy