Lo stato maggiore delle forze armate russe ribadisce inoltre che i militari statunitensi addestrano estremisti in territorio siriano.

 Rt esp


“Gli Stati Uniti hanno rilevato l’attività di contrabbando che era precedentemente nelle mani dell’ISIS in Siria”. Lo afferma lo stato maggiore delle forze armate russe, accusando così gli Stati Uniti di saccheggiare le strutture petrolifere appartenenti al governo di Bashar al Assad.

Nelle parole del capo della direzione generale delle operazioni dello stato maggiore, il generale Sergei Rudskói, le entità statunitensi hanno organizzato la produzione e la commercializzazione del petrolio siriano dai campi di Al Omar, Conoco e Al Tanak, a est del fiume Eufrate.

Addestramento estremisti 

Rudskói ha inoltre sottolineato che Washington parallelamente continua a inviare attrezzature e armi in quella zona, aggiungendo che gli Stati Uniti continuano ad addestrare i jihadisti nel territorio siriano.

“Nel raggio di 55 chilometri intorno a Tanf, gli istruttori statunitensi stanno addestrando una grande unità armata, Magavir al Saura, e una serie di piccoli gruppi militanti.Il numero totale di miliziani raggiunge le 2.700 persone”, ha aggiunto.

Il generale ha specificato che alcuni di questi estremisti vengono persino trasferiti dagli elicotteri dell’aeronautica americana “ai territori controllati dalle truppe governative”, al fine di “destabilizzare la situazione ed evitare il rafforzamento delle posizioni” dell’esercito del paese arabo.

Rifugiati nell’oblio

D’altra parte, il generale ha sottolineato che gli Stati Uniti stanno attualmente trascurando il campo profughi di Al Hol nella provincia di Al Hasaka, creato dallo stesso esercito americano.

“Nonostante tutte le richieste della comunità internazionale, gli Stati Uniti non provano nemmeno a risolvere i problemi di sopravvivenza delle persone in questo [luogo] praticamente inabitabile, che è essenzialmente un campo di concentramento”, ha sostenuto Rudskói.

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-siria_per_mosca_gli_usa_ormai_si_sono_sostituiti_allisis_nel_contrabbando_di_petrolio_e_continuano_ad_addestrare_jihadisti/82_29743/

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy