riceviamo e pubblichiamo

I parlamentari della commissione cultura della Camera di PD, Forza Italia, Italia Viva dichiarano, insieme, il loro sostegno alle ulteriori richieste di denaro pubblico avanzate dalle scuole private. Un fatto piccolo ma significativo degli orientamenti pericolosi della maggioranza di governo sulla scuola- ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale Scuola del PCI.

Ancora una volta per PD, renziani e forze di destra sull’istruzione le idee e gli interessi rappresentati sono assai simili.

La richiesta specifica è quella di rendere permanente il contributo annuale (70 milioni di euro) erogato in via straordinaria l’anno scorso alle scuole paritarie per le attività di integrazione degli alunni con disabilità.

È bene ricordare che le scuole paritarie sono ben poco accoglienti con i ragazzi disabili. Sono infatti poco più dell’1% gli studenti disabili sul totale dei frequentanti gli istituti non statali, in cifra assoluta 12.000 rispetto ai quasi 300.000 che accoglie la scuola statale.

Vi è poi da chiedersi quale sia l’effettivo servizio offerto. Pur, ovviamente, essendoci situazioni diverse non è possibile non guardare con preoccupazione il grave quadro di inadempienze e illegalità che emerge da recenti inchieste sulle scuole paritarie, in molti territori.

L’elemento più grave del documento dei deputati della commissione cultura è, però, rappresentato dalle motivazioni espresse: si parla incredibilmente del sistema delle scuole private come pilastro del sistema educativo italiano e si disserta retoricamente sulle disparità di trattamento che esso riceve. Del tutto rimosso dall’orizzonte di queste signore e questi signori è l’art.33 della Costituzione, ancora vigente, per il quale le scuole private non devono comportare oneri per lo stato.

Sono affermazioni gravi che, ancora una volta, dimostrano la pericolosità di questo governo e di questa maggioranza per la scuola pubblica- ha concluso Cangemi. 

Dichiarazione di Luca Cangemi, responsabile nazionale Scuola del Partito Comunista Italiano.

Di AFV

Ancora Fischia il Vento è per un’altra informazione, una voce che prova a dare parola a chi parola non ne ha. Noi siamo contro il pensiero unico che ogni giorno ci viene propinato, e vogliamo, nel nostro piccolo, contribuire alla lotta per un’informazione d’alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy