L’uragano mediterraneo denominato Apollo “è al largo della Sicilia, tra Siracusa e Malta, in avvicinamento verso l’isola”. Così il capo dipartimento della Protezione civile regionale, Salvo Cocina, dopo una notte di pioggia battente nella Sicilia orientale. Venti sostenuti e forti temporali si sono registrati e continuano a cadere soprattutto nel Siracusano e nel Ragusano, dove la cittadina di Augusta è isolata. Pioggia anche a Catania che al momento però è in condizioni meno gravi di due giorni fa

Il racconto della situazione nel siracusano in questo collegamento  con Luca Castello del Circolo ARCI Khorakhane di Siracusa 

Ascolta o scaricaVmP

“A Catania sta succedendo il disastro perfetto. Ci sono motivazioni di carattere storico su come è stata ricostruita la città, speculazioni edilizie, consumo di suolo in un’area dove ci sono: rischio sismico, la presenza del vulcano ed una serie di problemi enormi derivanti da un’espansione edilizia folle ed un’assoluta asenza dei problemi legati alle precipitazioni” Salvo Torre è docente di geografia all’Università di Catania, di POE (Politiche Ontologie Ecologie) e nostro collaboratore delle trasmissioni Il Mondo Nuovo e Parole 

Ascolta o scaricaVmP

Di L.M.

Appassionato sin da giovanissimo di geopolitica, è attivo nei movimenti studenteschi degli anni novanta. Militante del Prc, ha ricoperto cariche amministrative nel comune di Casteldelci e nella C.M. Alta Valmarecchia. Nel 2011 crea il blog Ancora fischia il vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookie indispensabili per il suo funzionamento. Facendo clic su Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookie.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy