Gennaio 19, 2022

AFV

Libera la tua mente

Israele ha dichiarato fuorilegge sei ONG palestinesi

More photos: http://www.montecruzfoto.org/15-05-2015-Palestine-Nakba-demo-Berlin

“Etichettare le ONG più attive come terroristi è un modo da manuale per eludere la responsabilità per le violazioni dei diritti umani e un affronto a tutti coloro che hanno a cuore la pace”, ha affermato il rappresentante Ilhan Omar.

di Kenny Stancyl – Common Dreams*

Venerdì i progressisti hanno denunciato Israele per aver classificato sei gruppi palestinesi per i diritti umani come “organizzazioni terroristiche”, una mossa che li criminalizza di fatto.

I sei gruppi, la maggior parte dei quali documentano violazioni dei diritti umani da parte di Israele e dell’Autorità Palestinese (AP), sono Addameer, AlHaq, il Bisan Center for Research and Development, Defense for Children International-Palestine, l’Union of Agricultural Work Committees e l’Unione dei comitati delle donne palestinesi.

“Il ministero della Difesa israeliano ha affermato che queste organizzazioni sarebbero collegate al Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP), un movimento politico laico con un braccio armato che in passato ha compiuto attacchi contro Israele”, ha riferito  il Guardian.

I gruppi palestinesi “erano attivi sotto la copertura di organizzazioni della società civile, ma in pratica appartengono e costituiscono una diramazione della leadership [FPLP], la cui attività principale è la liberazione della Palestina e la distruzione di Israele”, ha affermato il ministero della Difesa israeliano, secondo cui questi erano “controllati da alti leader del FPLP che in quelle organizzazioni impiega i suoi membri, inclusi alcuni che in passato hanno partecipato ad attività terroristiche”. “I gruppi fungono da fonte centrale di finanziamento per il FPLP e hanno ricevuto grandi somme di denaro da paesi europei e organizzazioni internazionali”, ha affermato il ministero della Difesa.

I ben noti gruppi per i diritti umani “hanno ricevuto finanziamenti dagli Stati membri dell’UE, dalle Nazioni Unite e da altri donatori”, ha osservato il Guardian .

In risposta alla decisione del ministro della Difesa israeliano Benny Gantz, Diala Shamas, avvocato del Centro per i diritti costituzionali con sede negli Stati Uniti, ha affermato che “dopo anni di sforzi infruttuosi per persuadere, o intimidire, i donatori e gli alleati europei e statunitensi a deprecare e screditare i palestinesi difensori dei diritti umani, il governo israeliano [ha rinunciato] e li ha semplicemente criminalizzati secondo la legge israeliana”.

“Questa decisione spaventosa e ingiusta è un attacco del governo israeliano al movimento internazionale per i diritti umani”, hanno affermato Human Rights Watch e Amnesty International in una dichiarazione congiunta. “Il modo in cui la comunità internazionale risponderà sarà una vera prova della sua determinazione a proteggere i difensori dei diritti umani. Siamo orgogliosi di lavorare con i nostri partner palestinesi e lo facciamo da decenni. Rappresentano il meglio della società civile globale. Siamo al loro fianco nel contestare questa decisione oltraggiosa”.

Il rappresentante degli Stati Uniti Mark Pocan (D-Wis.), ex copresidente e attuale membro del Congressional Progressive Caucus (CPC), ha  twittato che “Israele dovrebbe revocare la sua decisione di etichettare le organizzazioni per i diritti civili palestinesi come gruppi terroristici. Molti di queste organizzazioni stanno lavorando per portare la pace nella regione e criticano apertamente Hamas e l’Autorità Palestinese”.

Il rappresentante degli Stati Uniti Ilhan Omar (D-Minn.), anch’egli membro del CPC, ha concordato, sostenendo che “etichettare le ONG attive come terroristi è un modo da manuale per eludere la responsabilità per le violazioni dei diritti umani e un affronto a tutti coloro che si preoccupano della pace. ”

“Ci devono essere conseguenze immediate da parte degli Stati Uniti e della comunità internazionale per questo atto sfacciato”, ha detto Omar.

*Traduzione in italiano a cura di Sinistra in Europa

http://www.sinistraineuropa.it/mondo/israele-ha-dichiarato-fuorilegge-sei-ong-palestinesi/